Quantcast

Cordoglio per la scomparsa di una giovane agente della Polizia Penitenziaria

La giovane donna prestava servizio nella casa circondariale di via delle Novate. Oltre che i colleghi, Mirna Bassi lascia nel dolore il marito, i genitori, la sorella e un nipote a cui era molto legata.

Più informazioni su

Una malattia incurabile si è portata via una giovane assistente della Polizia Penitenziaria, Mirna Bassi, piacentina di 37 anni. La giovane donna prestava servizio nella casa circondariale di via delle Novate. Oltre che i colleghi, Bassi lascia nel dolore il marito, i genitori, la sorella e un nipote a cui era molto legata.

Si era arruolata nel Corpo della Polizia Penitenziaria  il 28 settembre e aveva frequentato il 142° corso alla Scuola di Formazione ed aggiornamento della Penitenziaria, a Verbania.
Divenuta agente, dopo il corso era stata destinata alla  Casa Reclusione di Milano Opera nel maggio del ’99, dove rimase fino al 2005. Durante il servizio a Milano Mirna Bassi aveva ricevuto un encomio dal provveditore regionale dell’Amministrazione penitenziaria.

Il successivo spostamento l’aveva portata a Piacenza, dove era potuta rimanere vicino alla famiglia.  Dopo quattro anni la scoperta della malattia, contro la quale Bassi ha lottato con forza.
I funerali si svolgeranno domani mattina alle 11, nella chiesa di Sant’Antonio. Oltre ai colleghi e a chi la conosceva sarà presente un reparto in uniforme della Polizia penitenziaria che renderà gli onori alla salma.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.