Quantcast

“Da tre mesi nessuna notizia di nostro nipote”. La protesta dei nonni

"Chiediamo giustizia, anche se ormai nella giustizia non crediamo più". E’ l’accorata protesta di due nonni che dopo aver manifestato a fine luglio davanti al tribunale di Piacenza, questa mattina hanno scelto la questura per lanciare nuovamente il loro appello

Più informazioni su

“Chiediamo giustizia, anche se ormai nella giustizia non crediamo più”. E’ l’accorata protesta di due nonni che dopo aver manifestato a fine luglio davanti al tribunale di Piacenza, questa mattina hanno scelto la questura per lanciare nuovamente il loro appello.

“Una madre aspetta da tre mesi notizie del proprio figlio minorenne”, era scritto su uno dei cartelli di protesta mostrati ai passanti. La madre è la figlia dei due coniugi, il ragazzo minorenne il loro nipotino di 15 anni, al centro di una complessa vicenda che dura ormai da sette anni. “Da quando nostra figlia si è separata dal marito – spiegano – deve lottare per vedere suo figlio”. “Ci sono tre sentenze del tribunale mai rispettate” – aggiungono chiamando in causa i servizi sociali, colpevoli a loro dire “di non aver ancora stabilito niente, a distanza di alcuni mesi dall’ultima sentenza, sulle modalità con cui la madre può vedere suo figlio”.

Il ragazzo da qualche settimana si troverebbe in Germania con il padre: “Ma né noi né nostra figlia sappiamo dove sia esattamente e non abbiamo più sue notizie. Per questo siamo qui oggi, per denunciare questa situazione e chiedere che qualcuno faccia qualcosa”. I due coniugi sono stati ricevuti in questura per esporre la loro vicenda, di cui gli uffici di viale Malta si sono già occupati. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.