Quantcast

Dove cerco un lavoro? Al bar. Workcoffee sbarca a Piacenza

Sbarca anche a Piacenza la catena di bar dedicati ai servizi per il lavoro: martedì 24 settembre aprirà, in Stradone Farnese 3, Workcoffee – il bar con il lavoro al centro.

Più informazioni su

Sbarca anche a Piacenza la catena di bar dedicati ai servizi per il lavoro: martedì 24 settembre aprirà, in Stradone Farnese 3, Workcoffee – il bar con il lavoro al centro.

Già presente a Bergamo e a Tolmezzo (in provincia di Udine) e di imminente apertura anche a Milano, Workcoffee nasce dall’idea di una rete di società cooperative che si occupano di formazione e di agenzie per il lavoro (Workopp) che da sempre operano nel settore dei servizi per il lavoro.

In Italia la ricerca di occupazione segue percorsi non sempre efficaci e che spesso inducono alla dispersione e alla rinuncia: nel nostro paese è enorme e preoccupante il numero di giovani che non stanno ricevendo un’istruzione o una formazione, non hanno un impiego, né sono impegnati in altre attività assimilabili (tirocini o lavori domestici per esempio).

Workcoffee nasce anche per dare risposta a questo grave problema: l’obiettivo è quello di creare un luogo accogliente e informale – un bar appunto – dove chiunque possa, sentendosi maggiormente a suo agio, attivarsi effettivamente nel proprio percorso di reinserimento occupazionale potendo attingere e fruire di tutti i servizi gratuiti messi a sua disposizione nel bar. Workcoffee infatti è una catena di bar che reinveste il reddito generato dall’attività di pubblico esercizio nell’erogazione di servizi sempre gratuiti indirizzati a chi sta cercando nuova occupazione o vuole dare nuove prospettive al proprio futuro professionale.

Ma come funziona dunque un Workcoffee? Innanzitutto Workcoffee è un bar tradizionale dove chiunque può entrare a bere un buon caffè sfogliando un giornale, sorseggiare un buon vino o fermarsi per la pausa pranzo trovando piatti leggeri e appetitosi: molta attenzione è riservata al territorio con una scelta importante di materie prime a chilometro zero o artigianali, sono in vendita prodotti del mercato equosolidale e in linea generale è molto curata e promossa la qualità dell’offerta enogastronomica.

Ma in Workcoffee si trova anche altro: un operatore esperto di servizi per il lavoro a disposizione di chi entra al bar; job point finalizzati al miglioramento delle tecniche di ricerca attiva del lavoro; una postazione internet per le ricerche di lavoro online e rete wi-fi libera e gratuita; bacheche con annunci di lavoro e dove poter lasciare la propria candidatura; incontri con le aziende davanti a un buon bicchiere e aperitivi in lingua per esercitarsi in un modo nuovo; rassegna stampa sui temi del lavoro e selezione di libri in libera consultazione. Questi e altri ancora sono i servizi e gli strumenti che Workcoffee offre a chi sta cercando un nuovo lavoro o vuole intraprendere un percorso di reinserimento nel mondo delle occupazioni, sempre in un ambiente informale e che favorisce il pieno coinvolgimento delle persone.

Da martedì 24 settembre dunque apre a Piacenza Workcoffee, il bar con il lavoro al centro.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.