Quantcast

Esecuzione via Colombo, Pisani (Lega) “I colpevoli scontino la pena in Albania”

Tocca così anche Piacenza la protesta leghista contro “un provvedimento folle e pericoloso che consegnerà alla libertà migliaia di delinquenti” contesta il segretario provinciale Pietro Pisani. 

Più informazioni su

Centinaia di chilometri percorsi nel piacentino per dire “no alla liberazione dei criminali”. Nei tre giorni che hanno fatto seguito alla brutale esecuzione di via Colombo, un camion vela della Lega Nord ha toccato diversi Comuni del piacentino, per lanciare l’allarme: con il cosiddetto svuotacarceri – diventato legge l’8 agosto scorso – “torneranno a casa 20mila terroristi, stalker, pedofili e altro”. “Invece di tagliare gli sprechi, per risparmiare il Governo riverserà un’ondata di delinquenti nelle nostre città” protesta la Lega Nord.  La mobilitazione è stata lanciata a livello federale dal Carroccio. Schierati decine di mezzi in tutto il Nord.
 
Tocca così anche Piacenza la protesta leghista contro “un provvedimento folle e pericoloso che consegnerà alla libertà migliaia di delinquenti” contesta il segretario provinciale Pietro Pisani. L’iniziativa è partita a poche ore dall’efferato omicidio di via Colombo, che scatena la dura reazione del Carroccio: “Di fronte a simili e allarmanti fatti la nostra presenza sul territorio vuole essere una denuncia contro i governi Monti e Letta che – complici i provvedimenti sull’immigrazione – hanno minato la sicurezza nel Paese”. Ora Pisani chiede che i due albanesi fermati per l’omicidio – se considerati colpevoli – scontino la propria pena nel Paese d’origine. “Non abbiamo alcuna intenzione di sobbarcarci 320 euro quotidiani per mantenere due criminali venuti in Italia per delinquere. Tornino a casa loro, a spese del proprio paese”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.