Export in crescita, ma calano i prodotti “leader” di Piacenza 

Al termine del primo semestre 2013 le esportazioni piacentine hanno segnato complessivamente una variazione positiva rispetto al dato cumulato del primo semestre 2012.
Il valore di tale flusso è infatti passato da 1.546 milioni di euro a 1.615 milioni di euro (+4,4%).

Più informazioni su

Esportazioni complessivamente in crescita. Calano però i prodotti leader del manifatturiero piacentino

Piacenza, 26 settembre 2013 – Al termine del primo semestre 2013 le esportazioni piacentine hanno segnato complessivamente una variazione positiva rispetto al dato cumulato del primo semestre 2012.
Il valore di tale flusso è infatti passato da 1.546 milioni di euro a 1.615 milioni di euro (+4,4%).
Questo risultato nasconde però al proprio interno dinamiche non completamente riconducibili al manifatturiero locale. Non va infatti trascurata l’incidenza delle esportazioni che si formalizzano a Piacenza per effetto della presenza del centro logistico.

Spicca a questo proposito il dato relativo agli articoli dell’abbigliamento che nel primo semestre hanno totalizzato 188,614 milioni di euro di merce venduta all’estero, con una crescita sul 2012 di 61 punti percentuali. Altro risultato analogo quello degli articoli in pelle passati nel giro di tre anni da 20 milioni di euro di export (giugno 2011) a 61 milioni di euro di export (giugno 2013).
Se invece si esaminano i risultati delle esportazioni di macchine, prodotti della metallurgia e prodotti alimentari i segni della variazione sono negativi. Nel primo caso la perdita è di 5,8 punti percentuali, nel secondo di 8,8 punti percentuali e nell’ultimo di 11,3 punti percentuali.

Le importazioni sono cresciute di quasi due punti percentuali, dopo essere calate del 13 per cento un anno fa.
La categoria di prodotti che assurge al valore maggiore sul fronte acquisti è quella degli alimentari (161 milioni di euro di merci acquistate, +17,2% sul primo semestre 2012). Al secondo posto si trovano i mobili (150 milioni di euro, +5,5%) e quindi le macchine (143 milioni di euro, +37,3%).

Suddividendo il dato dell’export piacentino per aree di destinazione si può osservare che vi è stata una contrazione delle vendite verso l’Africa (-14,1%) e verso l’Asia Orientale (-25%). Positivi invece i riscontri nei confronti delle altre destinazioni (+1,2% verso l’Europa, +11,3% verso l’America).

Il confronto con le province vicine pone in luce che la variazione più ampia ha interessato Pavia (+6,4% per l’export) mentre a Lodi si è registrata una contrazione delle vendite (-5,2%). Sostanzialmente stabile il dato reggiano (-0,2%), positivo invece il risultato di Parma (+3,1%).

Piacenza: Valore delle importazioni ed esportazioni, primo semestre 2012 e primo semestre 2013, dati in euro

 

Importazioni

Variaz. %

 

Esportazioni

Variaz. %

Sottosezioni Ateco2007

giu-12

giu-13

 

giu-12

giu-13

AA-Prodotti dell’agricoltura, silvicoltura e pesca

25.822.174

23.269.314

-9,9

 

3.577.932

4.018.945

12,3

BB-Prodotti dell’estrazione di minerali

1.199.614

883.989

-26,3

 

202.207

170.831

-15,5

CA-Prodotti alimentari, bevande e tabacco

139.132.202

162.835.751

17,0

 

92.412.430

83.427.950

-9,7

CB-Prodotti tessili, abbigliamento, pelli,access.

161.292.149

171.295.655

6,2

 

208.042.233

293.304.886

41,0

CC-Legno e prodotti in legno; carta e stampa

53.940.709

52.963.352

-1,8

 

15.924.312

15.544.260

-2,4

CD-Coke e prodotti petroliferi raffinati

247.314

227.970

-7,8

 

294.184

294.224

0,0

CE-Sostanze e prodotti chimici

51.401.630

51.534.330

0,3

 

10.939.610

10.032.184

-8,3

CF-Articoli farmaceutici,chimico-medic.,botanici

4.214.804

9.315.880

121,0

 

16.782.692

16.403.530

-2,3

CG-Articoli in gomma e materie plastiche

80.619.351

80.391.868

-0,3

 

79.228.705

85.899.877

8,4

CH-Metalli di base e prodotti in metallo

157.704.346

150.255.894

-4,7

 

216.711.674

207.419.710

-4,3

CI-Computer, apparecchi elettronici e ottici

94.732.906

78.373.926

-17,3

 

27.430.010

42.007.323

53,1

CJ-Apparecchi elettrici

114.067.881

123.287.564

8,1

 

95.571.612

96.055.148

0,5

CK-Macchinari ed apparecchi n.c.a.

104.693.667

143.699.761

37,3

 

539.563.069

508.111.069

-5,8

CL-Mezzi di trasporto

206.358.653

148.888.109

-27,8

 

164.347.384

145.505.507

-11,5

CM-Prodotti delle altre attività manifatturiere

161.320.723

178.869.701

10,9

 

65.006.438

91.014.298

40,0

EE-Prodotti delle attività di trattamento dei rifiuti

3.588.658

4.621.683

28,8

 

1.421.862

890.827

-37,3

JA-Prodotti dell’editoria e audiovisivi

21.286.186

27.879.373

31,0

 

8.467.850

14.764.679

74,4

RR-Prodotti delle attivita’ artistiche, intratt.

52.240

11.453

-78,1

 

790.650

57.272

-92,8

VV-Merci varie e provviste di bordo

159.308

28.199

-82,3

 

213.751

118.663

-44,5

Totale

1.381.834.515

1.408.633.772

1,9

 

1.546.928.605

1.615.041.183

4,4

Fonte: elaborazioni CCIAA Piacenza su dati Istat – Coeweb

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.