Quantcast

Fuori Porta: l’artista piacentina Franchi espone al Priamar di Savona

Il Palazzo della Sibilla nel prestigioso complesso monumentale della fortezza del Priamar di Savona, con il Patrocinio del Comune, ospita, a cura dell’Associazione “Savona nel cuore dell’Africa”, la manifestazione “Incontri”

Più informazioni su

Il Palazzo della Sibilla nel prestigioso complesso monumentale della fortezza del Priamar di Savona, con il Patrocinio del Comune, ospita, a cura dell’Associazione “Savona nel cuore dell’Africa”, la manifestazione “Incontri”, frutto del binomio artistico composto dal concerto del Maestro Stefano Gueresi che si terrà nel Salone domenica 15 settembre 2013, alle ore 20.30 e dalla mostra di pittura e scultura di Franca Franchi, Luigi Francesco Canepa e Giorgio Venturino che sarà inaugurata nelle Cellette subito dopo il concerto e si protrarrà fino al 6 ottobre.
“Incontri” si propone di mostrare espressioni artistiche frutto di linguaggi e tecniche diverse, unendo l’arte figurativa nel senso di “legata all’immagine” a quella musicale, quest’ultima rappresentata dalla musica per pianoforte del compositore Stefano Gueresi. Per quanto riguarda l’arte figurativa, dalle composizioni con cristallo e specchio di Franca Franchi si passa alla scultura in marmo di Luigi Francesco Canepa, per giungere alla ceramica di Giorgio Venturino.
Gli artisti si incontrano unendo le loro sensibilità, accomunati dalla forte ricerca verso la sperimentazione che li ha portati, nei rispettivi ambiti, ad intraprendere percorsi inusuali e stimolanti sia in Italia che all’estero.
 
Franca Franchi, artista e avvocato, nasce nel 1961 a Piacenza, città in cui vive e lavora. La sua inclinazione artistica si è manifestata durante l’adolescenza attraverso la pittura, con risultati riconosciuti in concorsi promossi anche dalla Galleria d’arte moderna Ricci Oddi. Nel 2008, pur continuando a svolgere la sua professione, intraprende il proprio percorso artistico trovando ispirazione nelle foto dei cristalli d’acqua studiati dal ricercatore giapponese Masaru Emoto. Gli studi di quest’ultimo fondano la tesi secondo cui le parole dell’uomo esercitano un potere anche sull’acqua attraverso le vibrazioni e l’energia provenienti dalla stesse, parole che, in certe condizioni, determinano la formazione di cristalli d’acqua particolarmente armonici.
L’artista realizza composizioni utilizzando specchi, vetri e cristalli di recupero; opere scultoree sia fine a se stesse che collegate all’arredamento “Sculture da vivere”, che all’estetica femminile “Sculture da indossare” (gioielli). Negli ultimi quattro anni Franca Franchi ha iniziato ad esporre con assiduità in gallerie e musei pubblici sia in Italia (Piacenza, Milano, Lodi, Cremona, Bologna, Forte dei Marmi, Reggia di Caserta, ecc.) che all’estero (Stati Uniti, Dubai, Francia) ottenendo premi e riconoscimenti prestigiosi. Del luglio 2010 è il catalogo generale delle sue opere edito dalla Giorgio Mondadori Editore. E’ altresì presente sulle edizioni del Catalogo dell’arte Moderna e sul Catalogo degli scultori italiani 2011/2012, entrambi editi dalla Giorgio Mondadori Editore. (Per info: www.cristallifranchi.it).

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.