Quantcast

Giurano a Grazzano Visconti 210 allievi agenti di polizia FOTO  foto

Il Castello di Grazzano Visconti ha ospitato, oggi, la cerimonia di giuramento per 210 allievi agenti della Polizia di Stato. I giovani stanno partecipando al 186esimo corso di formazione promosso dalla scuola di polizia di Piacenza, destinato a concludersi alla fine dell’anno

Più informazioni su

Stamattina al castello di Grazzano Visconti si è tenuta la Cerimonia di Giuramento di Fedeltà alla Repubblica dei 210 Allievi Agenti della Polizia di Stato del 186° Corso di formazione, alla presenza di alte cariche politiche, civili, religiose e militari, nonché di rappresentanti del mondo accademico, bancario ed imprenditoriale.

Il periodo di formazione, della durata di un anno, che terminerà il 27 dicembre, è stato suddiviso in quattro moduli di tre mesi ciascuno ove, al termine dei primi due mesi è stata conferita la qualifica di agente di sicurezza e di polizia giudiziaria. La permanenza presso la Scuola di Polizia di Piacenza si concluderà al termine del terzo modulo per poi proseguire presso i reparti di assegnazione durante il quarto modulo per l’ultimo periodo di applicazione che prevede l’impiego nel servizio attivo sotto la supervisione di personale esperto.

Il corso consentirà ai frequentatori, tutti provenienti da un’esperienza di servizio nelle forze armate, di essere immessi nei ruoli dell’amministrazione della pubblica sicurezza e di raggiungere, a giuramento effettuato, le rispettive sedi di assegnazione in uffici e reparti del territorio nazionale.

Al giuramento era presente la banda musicale della Polizia di Stato e lo stendardo del reparto a cavallo del Corpo. Un ringraziamento particolare è andato alla proprietà del castello e ai Comuni di Piacenza, Rivergaro e Vigolzone.


L’augurio del Siap ai nuovi colleghi

Intervento di Sandro Chiaravalloti, segretario generale provinciale Siap

Oggi, con il giuramento di fedeltà alla repubblica, i nuovi colleghi del 186° Corso di Formazione allievi Agenti, hanno terminato la propria esperienza formativa e si apprestano a raggiungere le sedi di prima assegnazione per  intraprendere la loro attività lavorativa al servizio del cittadino. Oggi, durante il loro giuramento, gli è stato chiesto di amare la
polizia e di difendere i diritti dei cittadini. Vorrei, in tutta umiltà, associarmi anche io a questo invito e invitarli a difendere anche i propri diritti in quanto, come ho sempre detto, difendere e riconoscere i propri diritti, ci insegna a rispettare i diritti degli altri con più passione e dedizione. Ieri, sono stati firmati dal capo della polizia i loro trasferimenti e a Piacenza, contrariamente a quanto si pensava, invece che 8 nuovi colleghi, ne sono stati assegnati solo 6 e solamente in Questura. C’è da chiedersi il perché. Ho le mie risposte, ma per oggi, soffermiamoci solo all’augurio da rivolgere ai nuovi colleghi. In bocca al lupo ragazzi!?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.