Quantcast

La denuncia di Borotti (Pd): “Bivacchi davanti alla scuola Alberoni” 

Nelle comunicazioni iniziali del consiglio comunale di Piacenza, l’esponente del Pd Stefano Borotti ha denunciato un increscioso fenomeno, che interessa la scuola elementare Alberoni

Più informazioni su

Nelle comunicazioni iniziali del consiglio comunale di Piacenza, l’esponente del Pd Stefano Borotti ha denunciato un increscioso fenomeno, che interessa la scuola elementare Alberoni. Le panchine davanti all’edificio ospitano bivacchi notturni, e al mattino per terra si trovano bottiglie rotte.

“Una situazione non sostenibile con la ripresa dell’attività scolastica, e di cui e’ già stata informata la Municipale”. Borotti ha denunciato inoltre la scarsa illuminazione del parcheggio in via XXI aprile, di fianco all’ospedale. “Una situazione poco sicura per chi lavora al Guglielmo di Saliceto e per i visitatori.”

La seduta del consiglio comunale si è aperta con un minuto di silenzio in ricordo di Alessandro Fiorani, dirigente comunale recentemente scomparso.
 
Inizia Stefano Cugini del Pd il ‘giro’ delle comunicazioni iniziali, con una personale selezione di ‘promossi e bocciati della settimana’. Promossi il sindaco Dosi, Katia Tarasconi e per estensione il Comune di Piacenza per la concessione in tempi brevi della cittadinanza italiana ai neo maggiorenni stranieri nati nel nostro Paese. Bocciato invece è il partito democratico per la ‘misera prova di se” data in occasione della discussione sull’omofobia.
 
Paolo Garetti (Lista Sveglia) ribadisce quanto già affermato lo scorso anno in occasione del Festival del Diritto. ‘Le spese per la spedizione a casa dei consiglieri – dice – degli inviti al Festival potevano essere risparmiate, visto che il programma e’ consultabile on line. Si tratta solo di 100 euro, una cifra modesta che però fa riflettere su come il Comune possa sprecare delle risorse’.
 
Marco Tassi del Pdl invece chiede al sindaco Dosi di chiedere al prof Rodota’ un’opinione in merito ai No Tav. Tassi poi interviene sulla opportunità o meno di togliere la dicitura madre e padre sui documenti. ‘Qui si esagera – dice – e’ ancora peggio della proposta di togliere il crocefisso dalle aule. Non si tratta di fede, ma dell’ordine naturale delle cose’.

Mirta Quagliaroli del M5S denuncia i problemi riscontrati nella scorsa seduta per quanto riguarda la trasmissione in streaming del consiglio. Lunedì scorso si è interrotto poco prima della fine delle comunicazioni, e visto che il servizio viene pagato dal Comune e’ opportuno che funzioni. A non funzionare poi e’ la connessione internet all’interno degli uffici assegnati al M5S.
 
Giovanni Botti del Pdl interviene sui lavori di sistemazione dell’aula consiliare, ed e’ critico sul nuovo servizio di bike sharing. Idem per il possibile aumento della tassazione: prima e’ necessario, dice il consigliere, vigilare che nel Comune non ci siano sprechi. Per quanto riguarda Seta, a che punto e’ il business plan?
 
Carlo Pallavicini del Prc ricorda che le coppie di fatto, eterosessuali o omosessuali, subiscono ogni giorno discriminazioni, anche in ambito fiscale.
 
Roberto Colla (Moderati Piacentini) riprende la questione del trasloco della caserma dei Vigili del Fuoco. Lo spostamento nella vecchia sede delle centrali della Municipale e polizia forestale può portare a un aggravio della viabilità di viale Dante. Prima di procedere allo spostamento bisogna quindi valutare bene la situazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.