Quantcast

“L’altra scena”: riflettori accesi sulle urgenze della contemporaneità foto

La terza edizione del Festival del Teatro Contemporaneo "L’altra scena" che prenderà il via mercoledì 2 ottobre, alle ore 21, al Teatro dei Filodrammatici con lo spettacolo "Giù" della Compagnia Scimone Sframeli.

Più informazioni su

Le urgenze della contemporaneità nella quale viviamo saranno al centro del Festival del Teatro Contemporaneo “L’altra scena” che prenderà il via mercoledì 2 ottobre, alle ore 21, al Teatro dei Filodrammatici con lo spettacolo “Giù” della Compagnia Scimone Sframeli. La manifestazione è organizzata da Teatro Gioco Vita – Teatro Stabile dell’Innovazione con la Fondazione Teatri di Piacenza ed il Comune di Piacenza.

“Il Festival – ha spiegato il curatore Jacopo Maj – è giunto alla terza edizione. Prosegue il processo di crescita: da 8 spettacoli siamo passati a 9. Mentre le sedi saranno 2, il Teatro dei Filodrammatici di via Santa Franca e il nuovo Teatro Gioia di via Melchiorre Gioia”. Il Festival prenderà il via il 2 ottobre e proseguirà, a differenza delle passate edizioni che vedevano “spalmati” gli spettacoli nell’arco di un mese, per due settimane, sino al 18 ottobre.

“Terza edizione importantissima – ha aggiunto l’assessore alla cultura Tiziana Albasi -: “L’Altra scena” ci pone di fronte ad una realtà complessa su cui riflettere dando indicazioni in termini di possibili vie percorribili per risolvere i problemi che stanno attanagliando l’uomo contemporaneo, dalla mancanza di libertà alla paura della propria esistenza”.

Esordio mercoledì 2 ottobre quindi. Alle ore 19, in via Santa Franca, ci sarà l’ormai consueta proposta conviviale realizzata in collaborazione con l’Associazione Amici di Roccapulzana: i volontari prepareranno per tutto il pubblico i Batarò, piatto tipico della Val Tidone. In scena, alle ore 21, al Teatro dei Filodrammatici ci sarà lo spettacolo, vincitore del Premio Ubu 2012 per la miglior scenografia  “Giù” della Compagnia Scimone Sframeli.

Il secondo appuntamento del Festival prevede il debutto della nuova produzione di Teatro Gioco Vita “Donna di Porto Pim”, prestigiosa collaborazione con il francese Thèatre de Bourg en Bresse, in programma venerdì 4, sabato 5, lunedì 7 e martedì 8 ottobre alle ore 21 al Teatro Gioia. Mercoledì 9 ottobre sono i cartellone due spettacoli: “Robe dell’altro mondo” di Carrozzeria Orfeo al Teatro Comunale dei Filodrammatici alle ore 21; “Due passi sono” della Compagnia Carullo Minasi al Teatro Gioia con doppia recita alle ore 19.30 e alle ore 22.30.

Ancora: venerdì 11 ottobre al Teatro Gioia, con doppia recita alle ore 19 e alle ore 21.30, andrà in scena il Teatrino Giullare con “La Stanza” di Harold Pinter. Sabato 12, alle ore 9.30, al Teatro Gioia, invece, si terrà la Giornata di studi tra architettura e teatro “Spazi teatrali non convenzionali”, curata dall’architetto piacentino Massimo Ferrari, in occasione dell’apertura ufficiale del nuovo spazio. In serata, alle ore 21 al Teatro dei Filodrammatici, spettacolo della Compagnia Tap Ensemble “Don Giovanni in carne e legno”.

Mercoledì 16 ottobre fa tappa a Piacenza il progetto interregionale per la promozione dello spettacolo dal vivo “Teatro del Tempo Presente” a cura del MIBAC. Dalle 21 andranno quindi in scena, al Teatro Comunale dei Filodrammatici, Mara Cassiani con “L’Uomo Perfetto” e 7-8 chili con “Hand Play”. Venerdì 18 ottobre, alle ore 21, al Teatro Comunale dei Filodrammatici chiusura del Festival con “The End” di Babilonia Teatri.

Non mancherà il progetto educational per le scuole superiori: “Studenti/Critici/Spettatori” ideato da Simona Rossi con la collaborazione di Emma Chiara Perotti e curato da Chiara Merli che accompagnerà gli studenti nella lettura critica di uno spettacolo. Mercoledì 2 ottobre alle ore 19 al Teatro Gioia, sempre per gli studenti ma aperto a tutto il pubblico, si terrà l’incontro “Dietro il sipario – L’Altra scena”.

I biglietti per gli spettacoli costano 10 euro intero e 5 euro ridotto. Per lo spettacolo “Giù” della Compagnia Scimone Sframeli il prezzo è di 15 euro intero e 10 euro ridotto. Si possono acquistare pass per assistere alle 7 serate in programma al costo di 55 euro intero e 30 euro ridotto. La prevendita è in corso alla biglietteria di Teatro Gioco Vita in via San Siro 9 dal martedì al venerdì dalle ore 10 alle 13 e dalle ore 15 alle 18; il sabato dalle ore 10 alle 13.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.