Quantcast

L’epopea dei costruttori piacentini di biciclette. Convegno al Politecnico

“Il biciclett ‘d cà nossa”, sabato 21 settembre. Nel pomeriggio cicloturistica di 55 chilometri ed una pedalata lungo la ciclabile del Po fino a Roncaglia

Più informazioni su

L’affascinante epopea dei primi costruttori piacentini di biciclette sarà il tema principale del convegno che sabato 21 settembre andrà in scena al Politecnico di via Scalabrini. L’iniziativa, denominata “Il biciclett ‘d cà nossa” e patrocinata dal Comune di Piacenza, è frutto della collaborazione tra il Politecnico di Milano, l’associazione VeloLento e la Lega ciclismo Uisp.

Di fatto, si tratta di un appuntamento che si rinnova, visto il successo ottenuto lo scorso anno dall’analoga manifestazione “Storia e tecnica della bicicletta macchina perfetta” (ospitata sempre dal Politecnico), che vide la partecipazione di un folto pubblico e tanti visitatori. L’evento, collocato nell’ambito della “Settimana della mobilità sostenibile” (come già nel 2012), proporrà anche un’interessante mostra di biciclette d’epoca di fabbricazione piacentina, oltre a un raduno cicloturistico e una pedalata lungo l’argine del Po.

La giornata prenderà comunque avvio alle 10, con la l’introduzione di  Gustavo Conni, presidente di Velolento, che presenterà il convegno. Relatore sarà Graziano Zilli (autore di diverse pubblicazione di carattere storico sul ciclismo piacentino), che parlerà della nascita dell’industria della bicicletta a Piacenza e del suo successivo sviluppo: una trattazione che quindi partirà dalle alterne fortune della mitica “Orio-Marchand” (alla fine dell’Ottocento una delle realtà italiane più importanti del settore) fino all’affermarsi dell’altrettanto famosa “Arbos” (un marchio nato nel secondo dopoguerra e che per oltre un decennio vide le sue sorti intrecciarsi con quelle dell’omonima squadra professionistica), senza tralasciare le vicende “minori” (ma non meno interessanti) di alcuni artigiani locali.

Seguiranno poi gli interventi, di carattere più prettamente tecnico, di un docente del Politecnico, Gino Carpanese, Aldo Cavalca e Pietro Riva (esperti di VeloLento che presenteranno una relazione sulla storia del cambio). Chiusura con il saluto di un rappresentante del’Amministrazione Comunale, quindi, alle 12, nel cortile interno del Politecnico ci sarà l’inaugurazione ufficiale e la visita guidata all’esposizione di biciclette, con aperitivo finale.

Il programma riprenderà al pomeriggio con un doppio evento da vivere in sella alla bicicletta. Innanzitutto, il “Giro in Comune”, una cicloturistica di 55 chilometri lungo le strade del Comune di Piacenza, che si svolgerà sotto l’egida dell’Uisp e vedrà anche la presenza di alcuni corridori del passato. Contemporaneamente, avrà luogo una pedalata aperta a tutti lungo la ciclabile del Po fino a Roncaglia e ritorno (25 chilometri circa). Il ritrovo e le iscrizioni di entrambe le manifestazioni sono fissati a partire dalle 14 davanti al Politecnico, in via Scalabrini; la partenza verrà data alle 15; l’arrivo è invece previsto verso le 18, in via Scalabrini 76, con il consueto ristoro.


“Il biciclett ’d cà nossa”
21 settembre ore 10
Politecnico di Milano sede di Piacenza – via Scalabrini
Velo-lento – Lega ciclismo UISP

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.