Logistica, lavoratori in sciopero alla Prologis di Le Mose I VIDEO foto

Sciopero indetto questa mattina dal sindacato autonomo Si. Cobas dei lavoratori della cooperativa Sistemi Logistici che fa parte del consorzio Lord ed opera all’interno del terminal Prologis

Più informazioni su

Sciopero indetto questa mattina dal sindacato autonomo Si. Cobas dei lavoratori della cooperativa Sistemi Logistici che fa parte del consorzio Lord ed opera all’interno del terminal Prologis (lavora per l’azienda d’abbigliamento Burberry) di Le Mose (Piacenza). Una trentina i facchini rimasti fuori dai cancelli per protestare contro le condizioni di lavoro all’interno dell’azienda. 

“La manifestazione di oggi è scaturita – ha spiegato Massimiliano d’Intino – da una serie di accanimenti sugli operai del magazzino che si susseguono da ormai diversi mesi. Veniamo da un periodo nel quale ci avevano persino tolto le pause e lavoravamo fino a 10 ore ininterrottamente”. “Le abbiamo riottenute ma quando ci siamo iscritti al sindacato per tutelare i nostri diritti – ha continuato il lavoratore aderente a Si Cobas – sono seguiti, ancora, accanimenti non motivati: molti operai sono stati lasciati a casa senza giustificazione o venivano avvisati di presentarsi al lavoro, per pochissime ore, solo la sera prima”. “Se siamo qui oggi – conclude d’Intino – è per reclamare il nostro diritto al lavoro”.

Manifestazione inopportuna secondo Claudio Pantaleo, responsabile delle relazioni sindacali della cooperativa sistemi logistici. “C’è un tavolo aperto – ha detto -, si sta discutendo da qualche mese. Siccome a breve ci sarà un cambio d’appalto abbiamo comunicato all’organizzazione di parlare con il nuovo soggetto che si occuperà della continuazione del lavoro su questo cantiere”. E riguardo alla mancanza di lavoro lamentata dai lavoratori manifestanti aderenti a SiCobas: “Sono oggetto di una turnazione che normalmente viene fatta in questo settore quando ci sono dei cali di produttività dovuti al mercato. Ho fatto degli accertamenti: questi lavoratori non sono stati sospesi ma non vengono al lavoro da circa una settimana. E’ una cosa che normalmente viene fatta, non è un attacco o una situazione specifica rivolta all’organizzazione o ai loro componenti”.

ASCOLTA MASSIMILIANO D’INTINO

Video streaming by Ustream

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.