Quantcast

Nuove telecamere in città e uno “street control” contro i parcheggi selvaggi foto

Prima giornata di intenso lavoro per la giunta comunale di Piacenza, in ritiro in Val Nure a Calenzano. Tra i temi trattatti dal sindaco Paolo Dosi e dai suoi assessori spicca quello della sicurezza

Più informazioni su

Prima giornata di intenso lavoro per la giunta comunale di Piacenza, in ritiro in alta Val Nure a Calenzano. Tra i temi trattatti dal sindaco Paolo Dosi e dai suoi assessori spicca quello della sicurezza, di grande attualità dopo i recenti fatti di sangue. Il primo cittadino ha annunciato una serie di misure che vanno nella duplice direzione della prevenzione sociale e del presidio del territorio, ma non solo. Verrà rilanciato il progetto di Attiviamoci per Piacenza, la cittadinanza attiva che coinvolge direttamente i piacentini, impegnati in azioni di pubblica utilità. Con una novità in vista: l’introduzione per i giovani di un servizio civile comunale. 

PIU’ TELECAMERE SUL TERRITORIO – “Le proposte dell’amministrazione – ha affermato Dosi – hanno l’obiettivo di consolidare la coesione sociale e il senso di responsabilità dei cittadini, ma anche di offrire maggiori supporti di presidio del territorio per i vigili urbani. Per questo installeremo nuove telecamere di sorveglianza di diversi punti sensibili della città, da vicolo Cagnano in prossimità del municipio dove sono avvenuti furti di biciclette, a via Pozzo e via Torricella. Per contrastare i parcheggi selvaggi, in particolare quelli sulle piste ciclabili e quelli nei posti riservati ai disabili, adotteremo il sistema “street control” con l’installazione di telecamere mobili sulle vetture della Polizia Municipale in grado di individuare i trasgressori. Non si tratta di sostituire gli agenti sulle strade, ma di fornire loro nuovi dispositivi che abbiano anche una funzione di deterrenza”.

“Inoltre cercheremo di coinvolgere – ha proseguito Dosi – quegli esercenti di attività commerciali che in determinate zone della città diventano punti di aggregazione, talvolta problematici, per responsabilizzarli maggiormente nella prevenzione. Attraverso finanziamenti regionali, promuoveremo una ricerca sulla presenza e sul radicamento sul nostro territorio della criminalità organizzata per acquisire dati utili anche alle forze dell’ordine”. “Non solo interventi per potenziare il presidio ma anche il rilancio – ha concluso – del progetto di cittadinanza attiva in grado di coinvolgere direttamente i piacentini in azioni di pubblica utilità. Proporremo a livello sperimentale l’istituzione di un servizio civile comunale rivolto ai giovani disoccupati”. 

APPALTI PER 20 MILIONI NEL 2014 – L’assessore al bilancio Pierangelo Romersi ha approfondito il tema delle risorse e della situazione economica dell’ente comunale. “Un segnale positivo per la ricaduta sul tessuto economico piacentino arriva dalle gare d’appalto che il Comune si appresta a bandire: ai 13 milioni complessivi del 2013, tra cui figurano la manutenzione del verde pubblico e la gestione del cimitero urbano, si aggiungeranno 20 milioni del 2014 con i servizi socio educativi e i minori”.

“Se permane l’incertezza legata alle entrate – ha fatto osservare Romersi – possiamo dirci virtuosi nella gestione dell’ente con l’applicazione di un piano di razionalizzazione dei costi molto articolato, basti pensare che la dismissione di Palazzo Olivetti ci ha consentito di risparmiare 100mila euro all’anno”. Infine sul tema dei finanziamenti Romersi ha ribadito la centralità dei bandi europei, per questo verranno attivate azioni di formazione del personale comunale, e occorrerà creare una “rete città di Piacenza” in grado di mettere insieme e collegare tutte le richieste di risorse all’Europa. Il ritiro di giunta all’agriturismo Le Cascate proseguirà anche nella giornata di giovedì con l’approfondimento di nuovi temi; ciascun assessore sarà chiamato ad esporre una relazione in merito al proprio ambito e a condividerla con i colleghi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.