Quantcast

Pace in Siria, dalle 20 veglia con il vescovo in S. Maria di Campagna foto

Adesione piacentina all’appello di papa Francesco: veglia di preghiera a partire dalle 20. Molte adesioni dal mondo civile. Bandiere della pace esposte alla Camera del Lavoro. 

Sabato 7 settembre giornata per la pace Piacenza: veglia di preghiera con il Vescovo in Santa Maria di Campagna

Anche i piacentini sabato pregano per la pace. Accogliendo l’invito del Papa, il vescovo mons. Gianni Ambrosio invita tutti a prendere parte alla veglia di preghiera che si terrà nella basilica di Santa Maria di Campagna con inizio alle ore 20 “possibilmente saltando la cena”; la conclusione è prevista alle ore 22,30.

Digiuno rimandato a San Giuseppe. In San Giuseppe Operaio il digiuno e la veglia sono rinviati di sette giorni, per la concomitanza con la festa parrocchiale. Messa questo pomeriggio alle 18,30 sul campetto.

Bandiere della Pace esposte in tutte le 39 sedi della Cgil – Camera del Lavoro a Piacenza 
Non può esservi esitazione alcuna nella più ferma condanna dell’atroce uso di armi chimiche contro l’inerme popolazione perpetrato con ogni probabilità dal regime di Bashar el Assad. Un efferato crimine contro l’umanità che – una volta certificato dagli ispettori delle Nazioni Unite – va portato davanti al Tribunale Penale Internazionale. Un crimine che grava su un Paese sprofondato in una sanguinosissima guerra civile con il tragico bilancio di almeno 100.000 morti e di due milioni di profughi.

Per questo la Camera del Lavoro di Piacenza ha disposto a tutte le sue strutture di dare testimonianza il 7 settembre prossimo del proprio impegno in favore della pace e contro la guerra in Siria, in Medio Oriente, e nel mondo intero esponendo la bandiera della pace in tutte le sedi e in tutte le iniziative pubbliche di quella giornata. Oltre che nella sede di via XXIV Maggio le bandiere della pace saranno esposte in tutte le sedi del sindacato pensionati e nelle Camere del Lavoro sul territorio, in 38 Comuni del Piacentino. 

La Cisl piacentina aderisce all’invito del Vescovo di Piacenza, Gianni Ambrosio
La Cisl piacentina aderisce all’invito, formulato dal Vescovo di Piacenza, Gianni Ambrosio, di fare unità nella preghiera e digiunare per la pace, così come si è espresso Papa Francesco: “Si alzi forte il grido di pace”. La Cisl piacentina aderisce quindi alle iniziative organizzate nella diocesi di Piacenza sabato 7 settembre. In particolare, nella città di Piacenza, si propone di essere presenti alla Veglia in Santa Maria di Campagna.

Anche la presidenza provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori di Piacenza aderisce alla veglia per la pace “per pregare perchè ritorni la pace in Siria e nei paesi del medio-oriente; in sintonia con l’invito del presidente nazionale Carlo Costalli si invitano i dirigenti, gli iscritti, e i sipatizzanti dell’associazione a unirsi al nostro vescovo Gianni Ambrosio alla veglia che presiederà per l’occasione presso il santuario di S. Maria di Campagna con tutte altre isole sia dell’arcipelago cattolico sia del mondo laico in unione con la nostra diocesi perchè la Pace sia per tutti gli uomini di buona volontà”.

L’adesione di Via Roma Città Aperta

Nelle politiche degli stati “moderni”, il progresso dei popoli si avvera attraverso le guerre. Per una specie di eterogenesi del funesto .L’intervento armato garantisce la convivenza. Ma ora, nell’ipotesi Siria, l’intervento non garantirebbe nessuna convivenza. O meglio, l’intervento sarebbe lo scatenante di un possibile conflitto mondiale . Se c’è un bene comune in assoluto , è la pace. Da difendere e costruire, Papa Francesco dice basta alla guerra, ci trova d’accordo e solidali con la giornata di digiuno lanciata dallo stesso Ponteficie per Sabato 7 Settembre. Moltiplichiamo per tutto il pianeta le parole di Papa Francesco “mai più la guerra” e aggiungiamo difendiamo la pace come Bene Comune di tutti i popoli.
Via Roma città aperta.

L’invito del Tavolo per la pace di Piacenza 

Il Tavolo della pace di Piacenza  invita le cittadine e i cittadini del mondo residenti a Piacenza e provincia a dare il proprio contributo secondo coscienza nel quotidiano  ma  anche insieme  con le proprie proposte scrivendo a. tavolopacepc@piacenzacittadipace.it , per inserirsi negli ingranaggi delle guerre e anche ora di questa guerra in Siria,che va evitata,  da piccolo granello quale siamo per incepparne almeno temporaneamente il meccanismo e mostrare che tra tutte le soluzioni possibili questa è la più folle , inutile irresponsabile e pericolosa perchè innesca solo altre guerra e altra violenza, altra ingiustizia, altre migrazioni forzate, altra povertà, altro odio dentro. Appoggia e sostiene pertanto ogni iniziativa che vada in questa direzione  a cominciare dalla importante Giornata di digiuno e mobilitazione dei cuori, delle menti e delle intelligenze, che con coraggio Papa Francesco  ci invita a  vivere e ad organizzare  per sabato 7 settembre. Ricordiamo che anche nella nostra città in quella giornata ci sarà un incontro di meditazione silenziosa e di digiuno insieme presso la Parrocchia del Preziosissimo Sangue dalle 12  alle 13,30 e dalle 20 alle 22,30 una Veglia  di preghiera e riflessione presso la chiesa di St.Maria in campagna organizzata dalla Pastorale Giovanile. 

Sempre nella giornata di sabato il Tavolo della Pace organizza un raduno a partire dalle 18 in piazzetta San Francesco al quale invita tutta la cittadinanza “a testimoniare l’opposizione alla guerra che si sta preparando e a sostegno di tutte quelle realtà della società civile siriana che da anni lavorano per una soluzione nonviolenta e di riconciliazione del conflitto siriano e mediorientale”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.