Quantcast

Scherma, per il Pettorelli buon esordio al Lugano Challenge foto

La società del presidente Alessandro Bossalini si è messa in luce nella manifestazione svizzera. Quinta piazza di Mattia Finotti nei Master1 di spada e sedicesima posizione per Vittoria Gulì nelle Cadette

Più informazioni su

Buon esordio stagionale per l’Asd Circolo della Scherma Pettorelli Piacenza, subito protagonista al Lugano Challenge andato in scena sulle pedane della città svizzera. Il miglior risultato porta la firma di Mattia Finotti, spadista capace di firmare il quinto posto nella categoria Master 1 (over 40). Sesta piazza, invece, per Giovanni Lezoli nei Master 3 (over 60).

Ottime risposte anche delle categorie giovanili. In particolare, il sodalizio piacentino presieduto da Alessandro Bossalini ha brillato nelle Cadette, dove Vittoria Gulì, nonostante fosse all’esordio assoluto nella categoria, è riuscita a centrare un prestigioso sedicesimo posto. Dietro di lei, venticinquesima e quarantaquattresima posizione rispettivamente per Celeste Rossano e Margherita Libelli. Nei Cadetti maschili, buon ventiquattresimo posto per Francesco Spezia nella categoria dove era presente anche Francesco Matteo Curatolo (settantesimo).

Venendo infine agli Open maschili, il migliore dei piacentini è risultato Andrea Ferrari, ventottesimo e condizionato da un attacco influenzale. Queste le altre posizioni dei portacolori del Pettorelli: 47esimo Andrea Polidoro, 63esimo Francesco Fuochi e 83esimo Giuseppe Monticelli.

SUCCESSO A GIOCO SPORT A GOSSOLENGO – Ha suscitato interesse e curiosità l’attività schermistica in occasione di “Gioco Sport” a Gossolengo, dove alla manifestazione del Coni era presente anche l’Asd Circolo della scherma Pettorelli Piacenza. L’istruttrice Milly Polidoro ha fatto conoscere la disciplina schermistica ai bambini delle scuole primarie presenti all’evento.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.