Quantcast

Sel Valdarda “Seta, servizio scadente. Aderiamo alla mobilitazione dell’Uds”

Comunicato stampa di Laura Coperchini, rappresentante Sel Valdarda e Fiorenzuola

Più informazioni su

Comunicato stampa di Laura Coperchini, rappresentante Sel Valdarda e Fiorenzuola 

Delusi e stanchi. Così ci sono apparsi i ragazzi e le ragazze del polo scolastico piacentino, logorati da una realtà che si ostina a non investire su di loro. In questo caso esasperati da SETA, l’azienda che gestisce il trasporto in e per Piacenza con la quale centinaia di studenti si trovano a fare i conti ogni mattina, e che dal 2011 a oggi ha aumentato il prezzo degli abbonamenti annuali del 15 per cento circa a fronte di un servizio scadente. Un servizio che si allontana sempre più dai bisogni degli studenti, con l’abolizione della formula di abbonamento per soli 9 mesi (chiaramente più fruibile per gli alunni delle scuole superiori,  chiuse nel periodo estivo) e senza nessuna proposta scontata per i giovani pendolari.
 
Una spesa che incide significativamente soprattutto sulle famiglie più numerose, per le quali ancora una volta non è pensata nessuna agevolazione.  Il costo dei trasporti si va ad aggiungere alle spese non certo lievi che permangono pur in un’istruzione pubblica che si dichiara inclusiva, e che non è giustificata dalla qualità e quantità insufficienti dei mezzi, denunciati anche fotograficamente dall’Unione degli Studenti nell’ambito della campagna “non mi muovo”.
 
Per questo il Circolo SEL di Fiorenzuola e Val d’Arda aderisce alla protesta promossa  da UDS, nella speranza di vedere gli studenti al centro delle trattative per il rinnovo del contratto a SETA nel 2014, e alla contestuale manifestazione che si terrà l’11 ottobre a Piacenza.
 
Circolo Sinistra Ecologia Libertà- Fiorenzuola e Val d’Arda

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.