Quantcast

Sforza Fogliani (Confedilizia): “Il Governo vada avanti, l’immobiliare si riprende”

"I provvedimenti in materia di IMU, di fiscalità immobiliare e di sostegno alle politiche abitative - sostiene - hanno già lasciato un segno, l’immobiliare va riprendendosi"

“Il Governo delle larghe intese deve andare avanti, deve poter proseguire nella sua azione”. A dirlo è il piacentino Corrado Sforza Fogliani, presidente di Confedilizia. “I provvedimenti in materia di IMU, di fiscalità immobiliare e di sostegno alle politiche abitative – sostiene – hanno già lasciato un segno, l’immobiliare va riprendendosi. Dopo lo scoramento, gli operatori hanno ripreso fiducia, hanno notato l’inversione di tendenza. I contenuti del Decreto fare 2 e della legge di stabilità con il relativo collegato sono decisivi per consolidare i positivi segnali del mercato”.

“Va valorizzata – prosegue – la componente dinamica della proprietà, c’è bisogno nel settore dell’affitto ad uso diverso dall’abitativo di un intervento coraggioso, che rompa la sclerotizzazione e l’impostazione dirigistica che data da 35 anni e che Monti giudicava necessario abbattere con una liberalizzazione accelerata già 15 anni fa. In un momento come questo, le imprese minori, i titolari di attività commerciali e artigianali non possono impegnarsi in contratti di 12 e 18 anni e i proprietari sono anch’essi nella stessa situazione”.

“Occorre – conclude – favorire il ricambio generazionale ora bloccato, occorre un rinnovamento radicale. C’è bisogno di una riforma forte a costo zero, c’è bisogno di una ventata di libertà altrettanto forte. Solo una ventata dirompente può rimettere in moto l’affitto, e quindi l’investimento, nel settore”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.