Quantcast

Teco Cortemaggiore, il neo tecnico Oyebode: “Questa società è una garanzia”

"Seguirò la serie A-1 femminile - spiega - il settore giovanile e giocherò anche nel campionato in serie C-1.  Ci sono tantissimi giovani da far crescere e sarò impegnato anche nei progetti scuola e per i principianti"

Più informazioni su

Presentazione per il nuovo tecnico della Teco Tennistavolo Cortemaggiore Michael Oyebode, arrivato in leggero ritardo rispetto all’apertura dell’attività perche impegnato con la nazionale nigeriana. Nato il 23 marzo del 1972  a Lagos, cresciuto con la scuola cinese, Oyebode è uscito da un fiorente gruppo di atleti entrati negli anni nelle classifiche internazionali. In italia è arrivato nel 1997, giocando per anni nella massima serie prima con il Cus Cagliari poi a Siena, con Marcozzi Cagliari, a Modena, a Norbello, a Messina prima del ritorno con il Marcozzi Cagliari.

Dal 2009 ha iniziato a dedicarsi a tempo pieno all’attività di tecnico: oltre al settore giovanile ha condotto in panchina il Norbello in serie A-1, con il quale due anni fa fu avversario proprio della Teco Cortemaggiore. Negli ultimi  3 anni è stato inoltre direttore tecnico del comitato regionale sardo. E’ sposato con due figli, uno dei quali campione italiano giovanissimi di tennistavolo. 

“Volevo lavorare in un club – spiega – ho avuto diverse richieste serie fra cui alcune di società sarde che mi permettevano di stare più vicino alla famiglia ma ho scelto Cortemaggiore, un club che nel tempo si è ritagliato uno spazio importante, ed è conosciuta soprattutto per la serietà e la programmazione: insomma, una garanzia”.

“Qui c’e tanto da fare – ha aggiunto spiegando quali saranno i suoi compiti -. Seguirò la serie A-1 femminile,  il settore giovanile e giocherò anche nel campionato in serie C-1.  Ci sono tantissimi giovani da far crescere e sarò impegnato anche nei progetti scuola e per i principianti ma non sarà tutto sulle mie spalle: avrò aiuti tecnici e  sparring”.


Come vedi la A1?

“Qui ritrovo Olga Dzelinska, che ho gia avuto in squadra a Norbello, ma conosco bene sia Giulia Cavalli che Wang Yu, quindi sarà tutto pià semplice. Sarà un campionato molto più equilibrato e più competitivo dello scorso anno, la possibilità di  fare bene esiste”. 

Che obiettivi ti sei posto?
“Prima di tutto cercare di centrare per la terza volta i play off scudetto e tentare nuovamente la finalissima: l’importante, come in tutti gli sport è lavorare bene  settimanalmente e preparare bene  le partite “

“Avevamo l’esigenza di puntare su una figura esperta e qualificata con una conoscenza completa del tennistavolo – spiegano per la società Dernini e Colombi – e Michael va in questa direzione”. “Insieme a questo ha influito il giudizio a livello umano, è una persona che pretende ma sempre con il sorriso sulle labbra”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.