Trasparenza dei siti web istituzionali, Comune di Piacenza al top in Regione

Studio della Presidenza del Consiglio dei Ministri. A pari merito con Piacenza c’è Ravenna, mentre maglia nera è Modena.

Più informazioni su

Il sito del Comune di Piacenza è campione di trasperenza, almeno in Emilia Romagna. Secondo il monitoraggio effettuato dalla «Bussola» istituita dalla Presidenza del Consiglio, presso il Dipartimento Funzione Pubblica, per valutare come gli enti locali e le amministrazioni statali hanno recepito gli obblighi di legge relativi alla pubblicazione su Internet di tutta una serie di informazioni relative alle proprie attività, il sito del Comune di Piacenza risponde pienamente a 43 requisiti su 47. I dati sono aggiornati in realtà solo al 2011, ma il confronto con gli altri nove capoluoghi di provincia dell’Emilia Romagna è positivo.
A pari merito con Piacenza c’è Ravenna, seguite da Forlì e Ferrara (35 indicatori), Bologna (29 indicatori soddisfatti), Parma (19), Rimini (13), Reggio Emilia (12). Maglia nera è Modena con 8 indicatori.
Il Comune di Piacenza non aveva pubblicato i documenti sul Programma delle Trasparenza e per il Piano delle Performance. Solo peccati veniali invece per il Programma triennale per la trasparenza e l’integrità ed il relativo stato di attuazione e la Modulistica nella homepage: le sezioni esistevano, ma erano chiamate con sinonimi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.