Quantcast

Copra Elior e Campagna Amica insieme. Domani si presenta la squadra

Insieme per il valore educativo dello sport, Copra Elior Volley e Coldiretti con Campagna Amica per un nuovo anno ricco di emozioni si, ma anche di valori che questo sport riesce a trasmettere

Più informazioni su

Insieme per il valore educativo dello sport, Copra Elior Volley e Coldiretti con Campagna Amica per un nuovo anno ricco di emozioni si, ma anche di valori che questo sport riesce a trasmettere. Valori educativi di rispetto, trasparenza e gioco di squadra, ma anche il valore di un sano stile di vita con una buona alimentazione e un po’ di attività fisica per crescere in salute e nella prevenzione.

Insomma, quest’anno la presentazione della nuova squadra (sabato 12 ottobre alle ore 10.30 a Palazzo Galli della Banca di Piacenza) sarà presentata  la Squadra Copra Elior Volley 2013/2014, anche grazie alla partecipazione di Campagna Amica, che offrirà un aperitivo a base di prodotti della nostra terra, coltivati nel rispetto dell’ambiente, per un sano e corretto nutrimento, sarà un’occasione unica per valorizzare il ruolo che questo sport può avere nella vita dei ragazzi. Interlocutori privilegiati della mattinata saranno infatti gli studenti dei licei Respighi e San Benedetto che potranno soddisfare le loro curiosità intervistando i big del Copra Elior Volley su questioni tecniche e  mediche, ma anche dirigenziali e agonistiche.

“Siamo lieti di partecipare, afferma il direttore Coldiretti Piacenza Massimo Albano, come partner di questo evento di sport ed educazione. Da sempre promuoviamo tutte quelle manifestazioni che facilitano l’ attaccamento al territorio sviluppando quel senso di comunità che ci fa sentire di appartenere allo stesso gruppo, ci deve far capire quanto conti investire sui giovani, e trasmettere loro quei valori di squadra, lealtà, spirito di sacrificio, tenacia e sportività ma anche di prevenzione a partire da un corretto stile di vita.”

“E allora sentiamoci uniti, conclude Albano, ricreiamo quel “villaggio” in cui un figlio è il figlio di tutta la comunità, garantiamogli la sicurezza alimentare e la genuinità dei prodotti, diamo ai nostri ragazzi il buon esempio attraverso il gioco di squadra. Preoccupiamoci di  insegnare loro il rispetto in tutte le sue forme e a non mollare, a provarci anche quando sembra impossibile, a fidarsi dei compagni, insegniamo loro l’orgoglio di giocare indossando i colori della propria città e la soddisfazione di vincere rispettando le regole, senza scappare o scendere a compromessi; accompagniamoli insomma nel loro cammino, rendendoli ogni giorni più dritti e sicuri.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.