Quantcast

Expo 2015, imprese e istituzioni unite. Firmato l’accordo VIDEO foto

É iniziato il conto alla rovescia per l’Expo 2015. Stamane, nella sala consiglio della Provincia, si é infatti tenuta la firma del protocollo per la promozione, ideazione e realizzazione di iniziative del sistema istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza

Più informazioni su

É iniziato il conto alla rovescia per l’Expo 2015. Stamane, nella sala consiglio della Provincia, si é infatti tenuta la firma del protocollo per la promozione, ideazione e realizzazione di iniziative del sistema istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza. GUARDA I VIDEO A FONDO PAGINA

“Piacenza corre verso l’Expo 2015 – ha detto il presidente della Provincia Massimo Trespidi che poi ha elogiato la coesione palpabile dietro questa iniziativa. “Vogliamo essere protagonisti – ha aggiunto – e non spettatori. Dicevo corre perché io credo che la caratteristica della nostra presenza sarà quella di essere dinamici, vivi, vivaci; ci saremo con la schiena dritta, le spalle larghe, lo sguardo rivolto in avanti”.

La forza del progetto sta nella sinergia di forze: “Non significa appiattimento. Significa che tutti siamo protagonisti”. proprio per questo il presidente della Provincia ha parlato della necessità di coinvolgere tutti i sindaci del territorio.

L’Expo é un’occasione unica per Piacenza: “Milano sarà la vetrina del mondo – ha aggiunto. Così si metteranno in luce anche le caratteristiche di Piacenza, un luogo di cultura, di importanza strategica per la logistica; una città fondamentale per il suo ruolo agricolo. Ancora: “Vogliamo evidenziare la complementarietà di Piacenza rispetto a Milano”.

Il protocollo d’intenti, sottoscritto da tutte le organizzazioni d’impresa e dalle istituzioni locali, presuppone la costitizione di un’Ats, un’associazione temporanea di scopo che sarà guidata da Silvio Ferrari, e avrà compiti più strettamente esecutivi, mettere in campo e recepire i progetti locali per la kermesse milanese. 

Ha preso poi la parola il presidente della camera di Commercio Giuseppe Parenti. “La firma di oggi é una pietra miliare – ha detto ai presidente delle varie categorie economiche presenti nel salone -. Ora é il momento giusto di partire: se fossimo partiti prima saremmo arrivati spompati, dopo sarebbe stato troppo tardi”. “L’Expo deve avere – ha aggiunto – lo scopo di migliorarci, di far aumentare le qualità dei nostri prodotti”.

“Un momento come questo raramente avviene nella nostra città – ha detto l’assessore al commercio Katia Tarasconi -. Bisogna, infatti, risalire al 1905. Le parole d’ordine sono unità e collaborazione: mancano poco piú di 400 giorni, dobbiamo quindi lavorare a testa bassa per portare Piacenza all’Expo e l’Expo a Piacenza”.

“Oggi – ha detto Silvio Ferrari che guiderà l’associazione temporanea di scopo (braccio operativo del protocollo) – firma un patto chiaro per andare incontro ad un’opportunità unica per il nostro territorio. Abbiamo già iniziato a fare brain-storming, ad individuare gli elementi che ci caratterizzeranno rispetto ai territorio vicini: i tempi sono stretti, i muscoli si stanno scaldando. Oggi partirà la corsa”.

ASCOLTA MASSIMO TRESPIDI ASCOLTA SILVIO FERRARI:

IL COMUNICATO UFFICIALE
EXPO 2015, PIACENZA C’E’. SIGLATO IN PROVINCIA IL PROTOCOLLO D’INTESA CHE RIUNISCE L’INTERO TERRITORIO

Il documento costituisce l’atto d’indirizzo dell’associazione temporanea di scopo che organizzerà tutto il lavoro in vista di Expo 2015. Trespidi: “Piacenza corre verso l’Expo di Milano”

E’ stato siglato ufficialmente questa mattina in Provincia il protocollo d’intesa per la promozione, ideazione, progettazione e realizzazione di iniziative del sistema istituzionale, economico e sociale della provincia di Piacenza in vista dell’esposizione Universale Expo 2015 in partenariato con un’associazione temporanea di scopo. Si tratta del primo e importante passo verso la costituzione di un organismo unitario che si occuperà di traghettare il sistema piacentino verso l’Expo. Il protocollo  ha ufficialmente preso forma questa mattina in Provincia nel corso dell’incontro promosso dal presidente della Provincia Massimo Trespidi, dal sindaco di Piacenza Paolo Dosi (rappresentato dall’assessore per Expo 2015 Katia Tarasconi) e dal presidente della Camera di Commercio Giuseppe Parenti. L’obiettivo dell’iniziativa è consentire alle imprese e al sistema piacentino di mostrare i propri punti di forza agli occhi del mondo: questo riguarda non solo le eccellenze agroalimentari ma anche la ricchezza delle tradizioni culturali.

“Piacenza  – ha detto questa mattina il presidente della Provincia di Piacenza Trespidi – corre verso  Expo 2015. Il dato significativo di questa importante giornata è certamente la presenza unitaria e coesa del sistema piacentino: inizia oggi in modo concreto la strada ufficiale verso l’esposizione universale di Milano che conduce dritta ad un evento che il territorio locale non vuole e non può permettersi di perdere. Il protocollo siglato si fonda su alcuni punti salienti: di fronte ad un evento di portata internazionale che costituisce un’occasione unica, Piacenza schiera la specificità della propria tradizione agricola e agroalimentare, le potenzialità del polo logistico, il ruolo di crocevia turistico e culturale in Europa. Il territorio si candida quindi a diventare complementare a Milano: per fare questo occorre da un alto valorizzare le produzioni e dall’altro agire su un efficace sistema di ospitalità e sul potenziamento dei collegamenti infrastrutturali. Piacenza intende essere protagonista della propria presenza e non spettatore degli eventi”. Il presidente Trespidi ha inteso ringraziare l’ex sindaco di Piacenza Roberto Reggi che, con lui, ha avviato il cammino verso l’Expo.

“Non siamo in ritardo – ha specificato il presidente Parenti – Piacenza è scesa in campo nel momento giusto”. “La strada che affrontiamo – ha aggiunto l’assessore Tarasconi – è complessa e d’ora in poi le due parole d’ordine saranno unità e collaborazione: è il momento adesso di chinare la testa e lavorare insieme”.

Qualche informazione operativa è quindi stata fornita dalla futura guida dell’associazione temporanea di scopo Silvio Ferrari, coordinatore del gruppo di lavoro Piacenza per Expo 2015 e membro dello staff del Padiglione Italia. “I tempi sono stretti – ha ricordato Ferrari – e d’ora in poi tutti i passaggi futuri saranno concordati con i soggetti che camminano nella stessa direzione”. L’Ats, lo si ricorda, avrà il compito di organizzare il lavoro in vista dell’esposizione universale e di riunire tutte le proposte e le iniziative ispirate ad Expo attualmente già in cantiere. Il protocollo d’intesa avrà un ruolo di indirizzo nei confronti dell’Ats. L’atto costitutivo dell’Ats potrà essere sottoscritto da oggi fino a venerdì 18 ottobre.

IN ALLEGATO:
IL PROTOCOLLO
I FIRMATARI (Unicredit pur non firmando, ha dato il proprio sostegno al progetto)

SCARICA IL PROTOCOLLO

I FIRMATARI DEL PROTOCOLLO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.