Quantcast

Giornata di Orgoglio Nazionale, sabato presidio e banchetto Ugl

"E’ il mondo del lavoro - si legge in una nota della Segreteria UTL UGL Piacenza - che rivendica il ruolo da protagonista che gli è proprio in un contesto socio-politico in cui sembra che il lavoro sia stato derubricato a “costo”"

Più informazioni su

Presidio davanti alla Prefettura dalle 09:30 alle 11:30 e banchetto di sensibilizzazione in via XX settembre dalle 12. Si articolerà così, a Piacenza, la Giornata di Orgoglio Nazionale proclamata in tutta Italia dalla Segreteria Nazionale Confederale di UGL per sabato 5 ottobre. “E’ il mondo del lavoro – si legge in una nota della Segreteria UTL UGL Piacenza – che rivendica il ruolo da protagonista che gli è proprio in un contesto socio-politico in cui sembra che il lavoro sia stato derubricato a “costo” e relegato esclusivamente negli angusti spazi dei fattori di produzione. Esso è invece la massima espressione della personalità umana e la più evidente manifestazione di libertà”.

Richiamato nel volantino dell’iniziativa un pensiero del sindacalista rivoluzionario Filippo Corridoni: “Date al popolo la libertà ed esso la difenderà vittoriosamente….perchè per il popolo il problema di patria è essenzialmente un problema di libertà. Toglietela e gli toglierete la Patria: non la sentirà più, si disinteresserà delle sue sorti”.

Giornata di Orgoglio nazionale quindi, promossa dal sindacato “che vuole rappresentare l’Italia che lavora per l’Italia e rivendica nel lavoro la massima espressione di libertà.
Forte è quindi il richiamo alla situazione attuale ed alla deriva che sembra inarrestabile in ordine alla situazione economica, sociale, morale e politica della nazione”.

“Il lavoro – spiegano – è sempre più avvilito e la dignità mortificata, la disoccupazione incalza, le famiglie, i giovani, i pensionati; tutto sembra scivolare nel baratro mentre la finanza apolide mondialista minaccia di accaparrarsi le imprese strategiche nazionali e, paradossalmente, i governi rischiano di cadere per la litigiosità dei partiti, tanto lontana ed estranea al paese reale. Forte l’invito quindi rivolto ai cittadini di unirsi ai presidi UGL, ai parlamentari a presentarsi ai banchetti, per testimoniare il medesimo orgoglio e per condividere le quotidiane battaglie per il lavoro e per l’Italia”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.