Quantcast

“Le sue spine causano onde magnetiche”. Anziana derubata di 30mila euro

La truffa si è consumata nella mattinata di ieri a Gerbido (Piacenza). Alla porta della vittima, una pensionata di 74 anni, si sono presentati due uomini, spacciandosi come tecnici Enel incaricati di fare una verifica alquanto particolare

Più informazioni su

“Le sue spine elettriche possono causare onde magnetiche in grado di bruciare il denaro”. Con questa singolare scusa due malviventi sono riusciti a raggirare un’anziana piacentina derubandola di soldi e gioielli per svariati migliaia di euro.

La truffa si è consumata nella mattinata di ieri a Gerbido (Piacenza). Alla porta della vittima, una pensionata di 74 anni, si sono presentati due uomini, descritti come italiani tra i 45 e 55 anni, spacciandosi come tecnici Enel incaricati di fare una verifica alquanto particolare: “Dobbiamo controllare le spine elettriche della sua abitazione; possono influire sull’illuminazione pubblica e causare onde magnetiche in grado di annerire gli oggetti in oro e bruciare il denaro”.

Con questa scusa uno dei due ha accompagnato l’anziana per tutta l’abitazione e anche in garage, lasciando campo libero al complice. Quando la coppia si è allontanata, l’anziana ha trovato un quadro a terra e la cassetta di sicurezza completamente svuotata. Un colpo molto ingente: all’interno, oltre a tremila euro in contanti ed un assegno, si trovavano due preziosi orologi fra cui un Rolex, due catene e due anelli in oro, insieme ad altri gioielli, per un valore complessivo stimabile intorno ai 25-30mila euro.

La donna non ha potuto fare altro che avvertire la polizia: gli agenti sul posto, sentendo alcuni vicini di casa, hanno scoperto che poco prima le stesse due persone avevano tentato il raggiro anche ai danni di una 50enne, che non aveva però abboccato allontanandoli. Indagini sono in corso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.