Quantcast

Milestone, ottava stagione al via. “Più qualità musicale”  foto

É stata presentata questa mattina l’ottava stagione del Milestone. "Per Piacenza un’iniziativa stabile come questa - ha spiegato il direttore artistico Gianni Azzali

Più informazioni su

É stata presentata questa mattina l’ottava stagione del Milestone. “Per Piacenza un’iniziativa stabile come questa – ha spiegato il direttore artistico Gianni Azzali -, nonostante una crisi che imperversa in tutti i settori ed anche in quello culturale, penso sia un bel traguardo”.

Il vice- presidente del Piacenza Jazz Club Angelo Bardini ha evidenziato le novità che caratterizzeranno la stagione: “Il nostro obiettivo é quello di dare piú forza alle parole jazz e musica: il Milestone rimarrà un posto vivo, un luogo di aggregazione. Il bar rimarrà aperto durante le jam session ma rimarrà chiuso quando il locale si trasformerà in sala da concerto (gestito da soci per i soci le bibite potranno essere acquistate prima e dopo le esibizioni)”. Grande spazio alla formazione e alla musica quindi: obiettivo puntato su artisti di grande levatura, “musicisti da festival” sono stati definiti dai relatori.

Gianni Azzali ha puntato l’attenzione sulla programmazione evidenziando come quest’anno “verrà aumentata la qualità dell’ascolto in un luogo trasformato da pub a sala da concerto”. Alcuni mostri sacri del jazz si esibiranno al Milestone: Sabato 5 ottobre, alle ore 21,15, taglio del nastro con l’Antonio Faraó Trio, poi il Long Distance trio di Eliot Zigmund (domenica 20 ottobre alle ore 18), il Larry Schneider Quartet (sabato 26 ottobre alle ore 21,15). Ancora: Ada Rovatti Quintet (domenica 17 novembre alle ore 18), il Perico Sambet Italian Quartet (sabato 23 novembre alle ore 21,15), Danilo Rea (domenica 1 dicembre alle ore 18), il Collettivo T. Monk del Conservatorio di Milano (sabato 7 alle ore 21,15), il Roar at tue Door Quartet (sabato 21 dicembre alle ore 21,15). A queste date si aggiungono le jam session e, sabato 9 novembre alle ore 21,15, lo spettacolo “I miei quasi 50 anni” curato da Gianni Azzali con numerosi musicisti.

I concerti sono tutti ad ingresso gratuito. É necessario, peró, per entrare nel locale, munirsi di tessera Piacenza Jazz Club (in vendita al costo di 20 euro) o tessera Anspi.

In arrivo nel 2014 altri grandi nomi: Eric Marienthal, Janek Gwizdala, Nguyen Lé, Fabrizio Bosso, Enrico Pieranunzi, Mauro Ottolini, Tommaso Starace, Attilio Zanchi e molti altri.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.