Quantcast

Preso l’Arsenio Lupin delle palestre. Colpì anche a Piacenza 

Assumeva l’identità delle sue vittime e con le loro carte di credito faceva acquisti per migliaia di euro. Aveva colpito anche a Piacenza il 32enne di Vinovo (Torino), considerato un vero e proprio Arsenio Lupin delle palestre, arrestato ieri pomeriggio a Reggio Emilia

Più informazioni su

Assumeva l’identità delle sue vittime e con le loro carte di credito faceva acquisti per migliaia di euro. Aveva colpito anche a Piacenza il 32enne di Vinovo (Torino), considerato un vero e proprio Arsenio Lupin delle palestre, arrestato ieri pomeriggio a Reggio Emilia.

Il ragazzo è stato fermato in un negozio di elettronica della città dove era stato riconosciuto quale autore di un acquisto fraudolento effettuato qualche mese prima con una carta di credito rubata. Aveva appena concluso l’acquisto di tablet, pc ed un navigatore per circa 5mila euro pagando con due carte di credito intestate ad un noto commercialista reggiano, derubato del portafoglio custodito in un armadietto nello spogliatoio di una palestra. Per non destare sospetti aveva falsificato i documenti del derubato applicandovi la sua foto. Nella sua auto aveva altri due documenti falsi, fra cui quello di un piacentino derubato sempre in palestra nel maggio scorso, con i quali aveva fatto acquisti per oltre 3mila euro.

Dagli accertamenti è emerso come l’uomo avesse colpito in una palestra della nostra città esibendo un documento con la sua foto ma le generalità di un giovane di Melegnano, a sua volta derubato in una palestra del sui paese pochi giorni prima. Il 32enne avrebbe ripetuto il trucco in varie città d’Italia fra cui Vicenza, Milano e Vercelli: nella sua abitazione sono stati sequestrati una decina di documenti d’identità con varie identità. Dovrà rispondere di furto aggravato, formazione di documenti di identità validi per l’espatrio falsi e utilizzo fraudolento di carte di credito.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.