Quantcast

Una messa per la scuola l’11 ottobre. Il messaggio del vescovo

Venerdì 11 ottobre alle ore 15 il vescovo mons. Gianni Ambrosio presiede in Cattedrale la messa per il mondo della scuola. Al termine della celebrazione saluterà in episcopio dirigenti scolastici e docenti.

Più informazioni su

La scuola, un luogo dove imparare a vivere: venerdì 11 ottobre alle ore 15 in Cattedrale la messa con il Vescovo per il mondo della scuola

Venerdì 11 ottobre alle ore 15 il vescovo mons. Gianni Ambrosio presiede in Cattedrale la messa per il mondo della scuola. Al termine della celebrazione saluterà in episcopio dirigenti scolastici e docenti. L’iniziativa si svolge con il coordinamento della Pastorale scolastica guidata dal prof. Giovanni Marchioni.

In occasione dell’avvio del nuovo anno scolastico, il Vescovo rivolge questo messaggio al mondo della scuola.
Mons. Gianni Ambrosio,
Vescovo Diocesi di Piacenza-Bobbio
Carissimi docenti, carissimi giovani,
si sono riaperte le scuole e desidero rivolgere a tutti il mio augurio di un buon anno scolastico.
Ai giovani studenti auguro in primo luogo di trovare, nella scuola, un ambiente sereno e vivace, un luogo abitato da persone accoglienti, ricche di suggestioni culturali ed educative che sappiano valorizzare i doni di ciascuno e sappiano disporsi in un dialogo educativo sincero, onesto, schietto. Vi auguro, cari studenti, di godere della bellezza del conoscere e del crescere insieme, di intessere relazioni profonde con i compagni e con gli adulti, che vi accompagnano sulla strada della vita. Vorrei, al proposito, citarvi un brano di un discorso di Papa Francesco, che tanti giovani della nostra diocesi hanno avuto la gioia di incontrare nello scorso mese di agosto: “La scuola è uno degli ambienti educativi in cui si cresce per imparare a vivere, per diventare uomini e donne adulti e maturi capaci di camminare, di percorrere la strada della vita. Come vi aiuta a crescere la scuola? Vi aiuta non solo nello sviluppare la vostra intelligenza, ma per una formazione integrale di tutte le componenti della vostra personalità” (venerdì 7 giugno 2013).
Saluto e ringrazio anche i dirigenti, gli insegnanti e tutto il personale della scuola. Vi auguro di ritrovare l’entusiasmo per vivere un anno che sia anche bello e proficuo, insieme alla fatica dell’impegno quotidiano. Un anno in cui, giorno dopo giorno, voi aiutate i ragazzi a crescere in umanità, in conoscenza, in amicizia. È davvero grande il vostro compito, anzi la vostra missione, sappiate offrire una risposta che stimola la ricerca, che suscita l’impegno, che invita a guardare avanti e in alto; aiutateli a coltivare la ricerca del vero, offrite loro gli strumenti che consentano di motivare la passione per ciò che è bello e giusto.
Carissimi, ciò che ci fa studiare e insegnare, ciò che ci fa stare insieme, è il desiderio di luce, di verità e di gioia. Se le nostre scelte sono sempre in vista di un bene particolare, alla fine ciascuna di esse si inscrive e si radica nel desiderio di un bene che sia tale da dare piena soddisfazione alla nostra fame e sete di luce, di bellezza, di amicizia.
Per questo importante e impegnativo cammino vi invito tutti a partecipare alla celebrazione eucaristica che sarà tenuta il prossimo venerdì 11 ottobre, in Duomo, alle ore 15; assieme pregheremo e invocheremo il dono dello Spirito Santo perché accompagni questo nuovo anno scolastico nella luce della fede e nel desiderio di raggiungere la pienezza della verità.

† Mons. Gianni Ambrosio,
Vescovo Piacenza-Bobbio

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.