Quantcast

Writers fermati in centro, plauso di Confedilizia: “Reato grave”

La Confedilizia sottolinea che si tratta di un grave reato (“anche per l’abbassamento del livello di sicurezza percepito che provoca nella cittadinanza”) e che il legislatore ha individuato come particolarmente pericoloso ai fini sociali (“a parte i continui danni materiali alle proprietà, private e pubbliche”)

Più informazioni su

Confedilizia Piacenza “plaude alla Polizia di Stato, agenti della quale hanno colto sul fatto e denunciati alcuni graffitari“. “E’ un fatto inedito, nella nostra città – rileva l’Associazione dei proprietari di casa – dove alla repressione del fenomeno si è dedicata attenzione, anche con indagini sui segni personali distintivi dei graffitari stessi, ma sempre senza esito per la difficoltà di individuare i responsabili”.

La Confedilizia sottolinea che si tratta di un grave reato (“anche per l’abbassamento del livello di sicurezza percepito che provoca nella cittadinanza”) e che il legislatore ha individuato come particolarmente pericoloso ai fini sociali (“a parte i continui danni materiali alle proprietà, private e pubbliche”). Nel caso di Piacenza – continua il comunicato della Confedilizia – ricorre poi l’ipotesi aggravata (trattandosi di immobili situati nel centro storico), perseguibili d’ufficio, e con la previsione che la libertà condizionale per il reato (punito a titolo di delitto) non possa essere concessa se non a ripristino effettuato del bene deturpato.

“Ricorre inoltre anche la violazione del Regolamento di Polizia locale recentemente modificato, per cui l’Associazione Proprietari Casa è certa che anche il Comune e la Polizia urbana faranno quanto nei loro compiti per intervenire anche in questa fattispecie, pure penale”.

“Confedilizia – conclude la nota – rinnovando i propri complimenti e ringraziamenti al Questore e, in particolare, agli agenti che hanno individuato gli autori del reato, auspica ora che la Procura della Repubblica e il Tribunale monocratico (sua essendo la competenza a giudicare la ricorrente ipotesi aggravante) possano al più presto occuparsi del caso”.

Confedilizia, Sforza Fogliani: “Controllate le rendite delle vostre case”
“Controllate la rendita della vostra casa per sapere se siete considerati dei ricchi e se la vostra casa può essere qualificata di lusso, superando la rendita i 750 euro”. Lo afferma il presidente di Confedilizia Corrado Sforza Fogliani. “Abbiamo l’impressione che sulla pelle di una categoria che ha già pagato come nessun’altra, e a rischio di spegnere i timidi segnali di ripresa che il mercato sta dando, si giochi una partita tra le maggiori forze politiche molto grossa e che va al di là  del problema della tassazione sulla casa, della quale comunque si discute in tavoli ai quali non viene chiamata la rappresentanza del settore immobiliare così che si possa agevolmente tenere la vecchia strada di accordarsi per colpire gli assenti”.

“Non vorremmo poi che considerare case di lusso quelle con rendita superiore a 750 euro e diffusissime specie nelle grandi città fino a colpire i villini e lasciando invariata la tassazione sempre corrisposta dalle categorie immobili signorili e storico-artistici, così che non verrebbero toccate dalla nuova tassazione delle prime abitazioni solo le case popolari e ultrapopolari, indichi la presenza nella politica nazionale di rigurgiti di invidia sociale che non giovano certo alla crescita del Paese”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.