Anpas, oltre 70 presenze al corso di Disostruzione Pediatrica

Un nuovo traguardo firmato ANPAS Comitato di Piacenza quello raggiunto il 13 novembre nella Sala Consiliare del Comune di Gropparello: il Corso di Disostruzione Pediatrica organizzato dalla Pubblica Assistenza Val Vezzeno, in collaborazione con il Coordinamento Provinciale ANPAS, ha trovato risposta positiva nella cittadinanza contando oltre 70 presenze.

Più informazioni su

Un nuovo traguardo firmato ANPAS Comitato di Piacenza quello raggiunto il 13 novembre nella Sala Consiliare del Comune di Gropparello: il Corso di Disostruzione Pediatrica organizzato dalla Pubblica Assistenza Val Vezzeno, in collaborazione con il Coordinamento Provinciale ANPAS, ha trovato risposta positiva nella cittadinanza contando oltre 70 presenze.

Un percorso formativo gratuito aperto alla popolazione è stato infatti promosso sul territorio della nostra provincia con finalità di divulgazione delle Manovre Salvavita Pediatriche e della cultura della rianimazione cardiopolmonare idonee per intervenire su soggetti in età pediatrica vittime di ostruzione delle vie aeree da corpo estraneo.

Gli Istruttori ANPAS, guidati da Massimiliano Gervasi e Cristina Vedovelli, hanno coinvolto i fruitori dell’iniziativa in una piattaforma inclusiva di un primo momento di spiegazione frontale e teorica illustrativa delle modalità e dei contesti di azione, e di un secondo momento articolato invece in isole di lavoro su manichino, supervisionate dagli Istruttori della P.A Val Nure e della P.A Val D’Arda.

Palpabile il consenso da parte della popolazione che, nella sua considerevole eterogeneità di interesse, età ed occupazione, ha risposto al programma imbastito dai volontari del circuito ANPAS con orientamento alla riflessione, vivo entusiasmo e attiva partecipazione.

Il momento di formazione ha trovato conclusione nella consegna degli attestati da parte del Presidente della Pubblica Assistenza Valvezzeno Federico Sartori, che si è infine premurato di ringraziare tanto i partecipanti quanto l’amministrazione locale per la disponibilità della struttura.

Il considerevole numero di adesioni che ha quasi toccato quota 100 partecipanti, coniugato alla competenza di servizio dei nostri volontari, sono dunque confluiti in un piano formativo perfettamente riuscito nei suoi obbiettivi di sensibilizzazione dell’opinione pubblica, informazione delle comunità e diffusione della cultura della coscienza del soccorso.

Un bilancio conclusivo che ha pertanto fatto ancora una volta da cartina al tornasole, riflettendo nella sua realizzazione e nel suo ritorno il ruolo di qualità e rilevanza operativa di ANPAS nella realtà dei nostri giorni. Il Coordinatore Provinciale Paolo Rebecchi ha quindi dichiarato il suo assenso sul continuare a dare supporto alla popolazione, non solo in termini di assistenza e supporto, che rimangono pur sempre i target primari delle Pubbliche Assistenze, ma anche sul piano culturale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.