Quantcast

Cena benefica a Piacenza per le donne operate al seno

Una cena a favore del progetto Seta, nato come percorso educazionale rivolto alle donne che hanno avuto un tumore al seno, per prevenire le recidive. Venerdì 22 novembre, al campus agroalimentare di Piacenza (strada Agazzana 35) va in scena una inedita iniziativa promossa dall’istituto Raineri Marcora insieme all’Ausl di Piacenza.

Più informazioni su

Una cena a favore del progetto Seta, nato come percorso educazionale rivolto alle donne che hanno avuto un tumore al seno, per prevenire le recidive. Venerdì 22 novembre, al campus agroalimentare di Piacenza (strada Agazzana 35) va in scena una inedita iniziativa promossa dall’istituto Raineri Marcora insieme all’Ausl di Piacenza.
Studenti e insegnanti della scuola proporranno una cena speciale preparata dagli stessi ragazzi con i prodotti (dal vino ai salumi, dai cereali al latte e ortaggi) che vengono realizzati durante le esercitazioni curriculari. L’obiettivo del convivio è quello di raccogliere fondi per il progetto Seta. 
“Questa attività – spiega Mara Negrati – si sta svolgendo a quattro mani tra le unità operative di Oncologia e Nutrizione clinica della Medicina Eri dell’ospedale di Piacenza”. Alle pazienti che hanno avuto un tumore alla mammella viene proposto un percorso educazionale volto al miglioramento degli stili di vita, con proposte di cambiamenti per una sana alimentazione e per una regolare attività fisica. 
La cena inizia alle ore 19.30 e ed è obbligatoria una prenotazione. Chi intende aderire può rivolgersi alla biologa nutrizionista Fabiana Felicioni  (328/8666859). Il menù prevede gustosi antipasti, risotto e gnocchetti di rapa rossa e crema di zucca, scaloppine e spiedini di pollo, insalate, due torte e spiedini di frutta. Proprio perché orientata a una sana alimentazione, la cena non trascurerà di rispettare alcuni sani principi. Quindi lo zucchero di canna sarà l’elemento base dei dolci insieme alle farine alimentari. I fritti sono aboliti e si cucinerà a vapore o al forno.

Ultima curiosità: le insalate di contorno (molto speciali e originali, a base di finocchio, arance, sedano, mele, cavolo rosso e noci) saranno condite, rispettivamente, con un’emulsione di olio abbinata a succo di arancia o ad aceto di mele.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.