Quantcast

Centenario Casaroli, via alle celebrazioni. La lettera del vescovo

Inizia oggi a Castel San Giovanni (Piacenza) un ciclo di celebrazioni per onorare il cardinale Agostino Casaroli a cento anni dalla nascita. Il Vescovo mons. Gianni Ambrosio ha inviato a tutti i Sacerdoti una lettera 

Più informazioni su

Inizia oggi a Castel San Giovanni (Piacenza) un ciclo di celebrazioni per onorare il cardinale Agostino Casaroli a cento anni dalla nascita. Il Vescovo mons. Gianni Ambrosio ha inviato a tutti i Sacerdoti una lettera con la quale auspica “che tutte le comunità parrocchiali della Diocesi possano considerare le iniziative predisposte affinché sia conosciuta e ricordata questa alta figura della nostra Chiesa, facendo memoria dell’appassionato e intelligente servizio al Papa e alla Chiesa universale”.

Ecco il testo della lettera del Vescovo ai Sacerdoti ed il programma delle celebrazioni (in allegato a fondo pagina) in onore del cardinale Agostino Casaroli.

Piacenza, 18 novembre 2013

Carissimi sacerdoti,
come è noto, sabato prossimo 23 novembre, a Castel san Giovanni, con la celebrazione eucaristica delle ore 18.00, si darà inizio a una serie di manifestazioni per commemorare il centenario della nascita del cardinale Agostino Casaroli (nato a Castel San Giovanni il 24 novembre 1914 e deceduto a Roma il 09 giugno 1998).
Grazie a questi eventi, pubblicati sul “Nuovo Giornale” e sul sito internet della nostra Diocesi, si desidera studiare e tenere viva la memoria di questo grande servitore della Chiesa e, nel contempo, conoscere la sua personalità, la sua spiritualità e il suo essere uomo di Dio.
Il cardinale Casaroli, con il suo appassionato e intenso ministero ha voluto evidenziare l’amore per Cristo, per la sua Chiesa, la fedeltà agli insegnamenti del Magistero, il dialogo con le Istituzioni, la profonda spiritualità mariana.
Per questi motivi, auspico che tutte le comunità parrocchiali della nostra Diocesi possano considerare le iniziative predisposte affinché sia conosciuta e ricordata questa alta figura della nostra Chiesa, facendo memoria dell’appassionato e intelligente servizio al Papa e alla Chiesa universale.
Porgo a tutti voi i miei più cari saluti e invoco la benedizione del Signore.

+ Gianni Ambrosio, vescovo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.