Quantcast

Centropadane. Balotta (Legambiente): “Si accellerino i tempi della privatizzazione”

Pubblichiamo il comunicato inviatoci da Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente della Lombardia, sul tema della vendita della Centropadane e del nuovo rinvio da parte del Cipe. "Con questi tempi si capisce perché il nostro Paese perde credibilità internazionale - si legge. Ancora: "Via le opere inutili. Il ministro Lupi accelleri i tempi della privatizzazione"

Più informazioni su

Pubblichiamo il comunicato inviatoci da Dario Balotta, responsabile trasporti Legambiente della Lombardia, sul tema della vendita della Centropadane e del nuovo rinvio da parte del Cipe. “Con questi tempi si capisce perché il nostro Paese perde credibilità internazionale – si legge. Ancora: “Via le opere inutili. Il ministro Lupi accelleri i tempi della privatizzazione”.

IL COMUNICATO
CIPE BLOCCA GARA CENTROPADANE: LEGAMBIENTE ; VIA LE  OPERE  INUTILI  DEL CAPITOLATO DI VENDITA, IL TERZO PONTE SUL PO E LA CREMONA MANTOVA. Il MINISTRO LUPI ACCELERI I TEMPI DELLA PRIVATIZZAZIONE

Da un anno e mezzo sono avviate le procedure di vendita della Centropadane a cui hanno partecipato 5 concessionarie autostradali, tre italiane e due straniere, ed ora c’è un nuovo rinvio da parte del Cipe (Comitato Interministeriale per la programmazione economica). Con questi tempi si capisce perché il nostro Paese perde credibilità internazionale. La base d’asta per il cambio di mano era complessivamente di 683 milioni di euro. Il management di Centropadane, in previsione della scadenza della concessione, oramai più volte prorogata, ha inserito nuove e costose opere da fare, come la Cremona-Mantova, il terzo ponte sul Po e il completamento della Ospedaletto-Montichiari, per rendere impossibile la gara. Tutte opere discutibili, sia dal punto di vista trasporti stico, che da quello ambientale, che neppure con un pedaggio/salasso  ripagherebbe costi d’investimento. Le Provincie e i Comuni proprietari  di Brescia, Cremona e Piacenza di Centropadane, in questa fase di crisi anziché tagliare i servizi ai cittadini e aumentare le tasse comunali dovrebbero accelerare la vendita dei  loro  asset, ma  preferiscono  invece le rendite di posizione  che danno luogo ad una gestione clientelare e ad un devastante consumo di suolo  delle poche aree agricole che restano sui nostri territori. Chiediamo al Ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi che si attivi per una rapida privatizzazione dell’Autostrada attraverso la cancellazione delle opere inutili che in essa sono comprese.

Dario Balotta responsabile trasporti Legambiente della Lombardia 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.