Quantcast

Ex allievi Collegio S. Vincenzo, ecco l’associazione

É stata presentata, questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Piacenza, una nuova realtà che andrà ad impreziosire la già ricca realtà associativa di Piacenza: l’“Associazione ex allievi del Collegio San Vincenzo di Piacenza, parenti ed amici degli ex allievi.

Più informazioni su

É stata presentata, questa mattina, nella sala consiliare del Comune di Piacenza, una nuova realtà che andrà ad impreziosire la già ricca realtà associativa di Piacenza: l’“Associazione ex allievi del Collegio San Vincenzo di Piacenza, parenti ed amici degli ex allievi.

“Il nostro territorio – ha detto il sindaco Paolo Dosi – é estremamente vivo in campo associativo. Con grande piacere oggi viene presentata l’associazione degli ex allievi della scuola San Vincenzo. Oltre a fare memoria di una realtà formativa nella nostra città vogliono mantenere vivi i valori dei fratelli delle scuole cristiane con uno sguardo rivolto al futuro”.

“Abbiamo cercato di interiorizzare i valori dei fratelli delle scuole cristiane ed applicarli alla nostra vita – ha detto il presidente dell’associazione Luciano Molinelli. Per trasmetterli hanno voluto aprire l’associazione ai piú giovani, ai figli e agli amici dei figli. “Organizzeremo incontri con i giovani – ha aggiunto Molinelli tra i 1100 alunni viventi della scuola cattolica -, collaboreremo con le varie realtà del territorio per dar vita ad iniziative sociali e filantropiche”.

Presente anche il vice presidente Alessandro Stragliati: “Ringrazio i Fratelli delle scuole cristiane – ha detto – dai quali abbiamo appreso valori importanti come la carità cristiana”. Valore quest’ultimo, che sarà al centro delle attività filantropiche dell’associazione. “Io ho frequentato il San Vincenzo – ha detto il generale Fabrizio Castagnetti ex capo di Stato Maggiore dell’Esercito -, i ricordi sono positivi: oltre all’altissimo livello qualitativo dell’insegnamento ricordo i valori trasmessi”. Presenti altri ex alunni ed aderenti all’associazione che hanno testimoniato la loro esperienza scolastica.

A concludere l’assessore alla cultura Tiziana Albasi: “Il fatto che si proponga un linea comune, solidale, si ponga attenzione alle problematiche sociali – ha detto – é la risposta migliore ai tempi di crisi nei quali si troviamo a vivere”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.