Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

PcSera consiglia “Un mercoledì da leoni”

Il cielo grigio e la pioggia di questi giorni chiamano, è vero, thé caldo, coperte e maglioni pesanti. Ma la mente non può andare all’estate, al sole e al mare. Uno dei film che meglio descrive l’atmosfera "beach" delle spiagge della California, un’immagine di innocenza e di freschezza, destinata poi a infrangersi sul dramma della guerra in Vietnam, è "Un mercoledì da leoni", film del 1978 diretto da John Milius.

Più informazioni su

Il cielo grigio e la pioggia di questi giorni chiamano, è vero, thé caldo, coperte e maglioni pesanti. Ma la mente non può andare all’estate, al sole e al mare. Uno dei film che meglio descrive l’atmosfera “beach” delle spiagge della California, un’immagine di innocenza e di freschezza, destinata poi a infrangersi sul dramma della guerra in Vietnam, è “Un mercoledì da leoni”, film del 1978 diretto da John Milius.

La pellicola è uno spaccato dell’America a cavallo tra gli anni Sessanta e Sessanta, rappresentata attraverso le storie di 3 amici molto diversi tra loro: Leroy, Jack, e Matt, chiamati in maniera molto dolorosa al passaggio nell’età adulta, misurandosi chi con il fallimento delle proprie ambizioni, chi presentando in servizio in Vietnam. Ma la loro amicizia resta intatta, perché come fa presente un altro personaggio del film il mitico Bear “Un amico serve quando hai torto. Quando hai ragione non ti serve a niente”.

Il film si chiude quindi con l’epica partecipazione dei tre al “grande mercoledì”, un’incredibile mareggiata con onde gigantesche. Una pellicola che vede indubbiamente tra i suoi punti di forza immagini spettacolari. Una curiosità: l’interprete di Leroy, Gary Busey, reciterà in un altro film cult dedicato alla cultura del surf, “Point Break”, interpretando l’agente Angelo Pappas. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.