Quantcast

Primarie Pd. Reggi: “Con Renzi per una politica coraggiosa”

L’ex sindaco di Piacenza, insieme a Carmen Garilli, Alessandro Ghisoni, Katia Tarasconi e Stefano Cugini, è stato protagonista della conferenza stampa di presentazione della lista dei delegati piacentini a sostegno della candidatura di Matteo Renzi

Più informazioni su

“Siamo orgogliosi di essere rappresentanti della mozione Renzi – ha detto il capolista, l’ex sindaco di Piacenza Roberto Reggi -. Avete di fronte cinque amministratori molto apprezzati; non é un caso: quello che chiediamo agli elettori é di restituire la responsabilità a chi é abituato a stare in trincea. Noi non siamo scollegati dalla realtà, siamo abituati ad affrontare i problemi, a dare soluzioni”. L’ex sindaco di Piacenza, insieme a Carmen Garilli, Alessandro Ghisoni, Katia Tarasconi e Stefano Cugini, è stato protagonista della conferenza stampa di presentazione della lista dei delegati piacentini a sostegno della candidatura di Matteo Renzi.

“Siamo quelli che cercano di parlare dando prima l’esempio – ha continuato evidenziando la linea renziana -, sono stanco di sentire persone pontificare quando non dovrebbero neppure parlare: c’è chi parla di pensioni e ne avrà due!” Reggi ha parlato di lavoro: “Puntare sulla tutela del posto di lavoro non é giusto. É giusto tutelare il lavoratore”. Ancora: “Noi siamo quelli che vogliono rivedere il welfare, quello esistente investe 3/4 di risorse sulle indennità di accompagnamento e 1/4 sui servizi; questo non é piú sostenibile”.

Reggi ha parlato di una “rivoluzione” renziana, di voler fare “un’attività politica coraggiosa”. “Saremo da stimolo all’azione del governo locale che dev’essere sempre coraggiosa. Analogamente a Roma saremo determinati a sostenere Enrico Letta solo se farà coraggiosamente quello che c’è da fare per il Paese”.

Dopo di lui é intervenuta Carmen Garilli. “Se vince Renzi qualcosa cambierà, sia nel Partito che nel nostro Paese. É l’unico in grado di farsi capire, l’unico che muove le acque e che può dare vita al nuovo Pd”.

“Vorrei sottolineare un aspetto in particolare – ha detto Alessandro Ghisoni -: noi vogliamo dare credibilità alla politica con il metodo di chi sta vivendo la buona politica con i fatti ovvero gli amministratori locali. Vogliamo ribadire l’urgenza di agire: vanno fatte subito le riforme istituzionali, vanno tolti i privilegi, vanno fatte modifiche al welfare, al mondo della finanza e del lavoro”.

Katia Tarasconi: “É un onore essere in lista per Renzi e con le persone che sono qui oggi. Renzi ieri – ha detto riferendosi al dibattito televisivo andato in onda su Sky – ha parlato da segretario, noi ci impegneremo, metteremo grande entusiasmo e cercheremo di cambiare il nostro Paese in meglio”

Infine Stefano Cugini: “La mia candidatura é di servizio – ha detto -. Il nostro gruppo é eterogeneo, va oltre le correnti in modo serio; é la conferma che è possibile superare quelle logiche che hanno fatto solo male al Paese”.

Presente anche il sindaco di Piacenza Paolo Dosi: “Sono il sindaco di tutti – ha detto riferendosi al consiglio comunale di ieri nel quale, in seguito a decisioni romane non preventivate si sono fatte modifiche (e tagli) al bilancio di previsione -: mi auguro solo che al Governo vada qualcuno che dia ai comuni un futuro piú certo”. Infine il segretario cittadino del Pd Paolo Sckokai “Sono il segretario di tutti – ha detto – e sono sicuro che Piacenza sarà ben rappresentata dalle cinque persone che andranno in assemblea nazionale. Per chi faccio il tifo io, poi, é noto”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.