Quantcast

Adolescenti e giovani, la Regione finanzia 4 progetti a Piacenza

Adolescenti e giovani, dalla Regione 500mila euro per opportunità educative, tempo libero e forme di aggregazione: verranno destinati a 97 progetti proposti da soggetti privati senza fini di lucro

Più informazioni su

Adolescenti e giovani, dalla Regione 500mila euro per opportunità educative, tempo libero e forme di aggregazione: verranno destinati a 97 progetti proposti da soggetti privati senza fini di lucro. L’assessore Marzocchi: “Il nostro impegno per le giovani generazioni”. A Piacenza finanziati 4 progetti per 26mila e 680 euro, il dettaglio nella tabella sotto (in grassetto nell’ultima colonna il finanziamento concesso)


Bologna – Cinquecentomila euro dalla Regione per realizzare 97 progetti, proposti da soggetti privati senza fini di lucro e destinati a giovani e adolescenti. Con l’obiettivo di sostenere e favorire opportunità educative, tempo libero, forme di aggregazione e valorizzare i luoghi d’incontro. Lo stanziamento, assegnato tramite bando, rientra in un “pacchetto” più cospicuo (degli assessorati alle Politiche sociali e Politiche giovanili) rivolto alle giovani generazioni: in tutto 900mila euro, di cui 400mila già destinati a enti locali.

“La linea della Regione – spiega Teresa Marzocchi, assessore alle Politiche sociali – è di sostenere in tutti i modi adolescenti e giovani; anche il nostro assessorato ribadisce quest’impegno mantenendo integro l’ammontare del fondo e valorizzando ancora una volta la presenza delle associazioni per accompagnare i ragazzi in percorsi di crescita e socializzazione”.

I 97 progetti approvati, e ammessi ai contributi regionali, sono proposti da associazioni di promozione sociale, organizzazioni di volontariato, cooperative, oratori. Complessivamente si tratta di 12 progetti a valenza regionale e 85 a valenza territoriale, di cui 4 a Piacenza, 5 a Parma, 18 a Reggio Emilia, 9 a Modena, 11 a Bologna, 6 a Ferrara; 8 a Ravenna, 17 a Forlì-Cesena e 7 a Rimini. In questo modo verranno realizzati interventi in ambito educativo, sportivo, ricreativo e di promozione sociale e culturale, con particolare attenzione alla promozione del benessere, al contrasto del disagio, dell’emarginazione e di ogni altra forma di discriminazione.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.