Quantcast

Arpa, nel 2014 lotta agli odori molesti VIDEO foto

Si è tenuta questa mattina, nella sala Consiglio della Provincia di Piacenza, la conferenza provinciale di presentazione del preliminare di programma annuale di Arpa riferito al 2014. Presenti l’assessore provinciale alle Politiche ambientali Patrizia Barbieri, i sindaci dei Comuni piacentini, i componenti del comitato tecnico provinciale, i consiglieri provinciali e le organizzazioni del territorio

Più informazioni su

Nel 2014 obiettivi puntati sugli odori molesti provenienti dalla campagna piacentina che, troppo spesso, quest’anno si sono sentiti anche in città. Si è tenuta questa mattina, nella sala Consiglio della Provincia di Piacenza, la conferenza provinciale di presentazione del preliminare di programma annuale di Arpa riferito al 2014. Presenti l’assessore provinciale alle Politiche ambientali Patrizia Barbieri, i sindaci dei Comuni piacentini, i componenti del comitato tecnico provinciale, i consiglieri provinciali e le organizzazioni del territorio.

“Non ci sono grosse criticità – ha detto il direttore di Arpa Giuseppe Biasini tirando le fila dell’attività 2013 – anche se facciamo sempre più fatica a mantenere il controllo che abbiamo oggi perché molti colleghi sono andati in pensione e non abbiamo la possibilità di sostituirli nonostante la qualità della domanda cresca: cito, per esempio, le Aia che stanno per essere rinnovate su grossi impianti come i cementifici e l’inceneritore”.

ASCOLTA GIUSEPPE BIASINI

Qualità dell’aria, trend in miglioramento – Sull’inquinamento dell’aria e sugli sforamenti: “Avevo la speranza che non si arrivasse a sforare. Non è stato così: è notizia di oggi che la stazione Giordani/Farnese ha rilevato lo sforamento”. “Va detto che il numero di sforamenti è minore rispetto agli anni passati, è un segnale della migliore qualità dell’aria. Il trend è in miglioramento”.

I progetti per il 2014 – “Per il 2014 – ha spiegato – vogliamo continuare un attento monitoraggio. Insieme all’amministrazione provinciale abbiamo programmato un piano di monitoraggio delle Aia di cui parlavo prima dove i controlli di Arpa saranno incrementati per tranquillità nostra e per quella dei cittadini”. “Quest’anno – ha continuato – ci sono stati alcuni problemi relativi agli odori molesti provenienti dalla campagna: sempre più spesso si assiste allo spandimento di ammendanti che danno dei problemi perché hanno odori pestilenziali. Con alcuni sindaci ci stiamo muovendo per fare ordinanze che regolamentino meglio questo tipo di attività. Inoltre, faremo un controllo mirato a quelle aziende che li producono affinché il prodotto non sia puzzolente, sia controllato”. 

CONSULTA IL PROGRAMMA 2014
SCARICA IL DOCUMENTO


IL COMUNICATO DELLA PROVINCIA
PROGRAMMA PRELIMINARE DELLE ATTIVITA’ DI ARPA 2014: LA PRESENTAZIONE IN PROVINCIA
L’assessore Barbieri: “Arpa supporto tecnico fondamentale: con la Provincia costruiti progetti fondamentali per il territorio”

“La materia ambientale sta diventando sempre più complessa e Arpa fornisce al territorio un supporto tecnico fondamentale e di riferimento. Senza dimenticare che la Provincia di Piacenza costruisce insieme ad Arpa progetti fondamentali a beneficio dei comuni e dei cittadini stessi. Per questi motivi è necessario che la Regione Emilia Romagna investa sulle attività di monitoraggio ambientale – che sono di sua competenza – e su Arpa stessa al fine di non far ricadere, in assenza delle Province, tutto il peso economico delle attività sui Comuni. Per il 2014 la Provincia si impegna ancora a garantire il sostegno a tali azioni: si tratta di uno sforzo compiuto nella convinzione che il lavoro svolto da Arpa sia di primaria importanza per l’intera collettività e che tale impegno non possa andare perduto”.

Così l’assessore provinciale a Programmazione e Sviluppo economico del territorio, urbanistica, politiche per la montagna, governo dell’attività estrattiva, politiche ambientali e governo degli interventi in materia energetica Patrizia Barbieri nel corso della conferenza provinciale di presentazione del preliminare di programma annuale di Arpa riferito al 2014. Un appuntamento, quello di stamattina, a cui hanno preso parte i sindaci dei Comuni piacentini, i componenti del comitato tecnico provinciale e le organizzazioni del territorio.

Così come ha illustrato il direttore di Arpa Piacenza Giuseppe Biasini, diversi sono gli obiettivi contenuti nel programma preliminare 2014. Tra le priorità: gestione delle reti di monitoraggio con la pubblicazione dei dati in aggiornamento sul sito internet; gruppo di lavoro sugli impianti a biogas con particolare attenzione a quelli funzionanti a biomasse; valutazione preventiva sui nuovi impianti di telefonia mobile e qualità della risposta; recupero aree dismesse; particolare attenzione all’attività del termovalorizzatore e dei cementifici; controlli al centro di compostaggio e sulla distribuzione sui terreni agricoli di sostanze odorigene. “La pagella complessiva del 2013 – ha concluso Biasini – assegna un voto positivo al tema dei rifiuti, con una diminuzione della produzione totale dei rifiuti e un aumento della raccolta differenziata. La qualità dell’aria, pur non positiva, mostra lievissimi segni di miglioramento rispetto ai decenni scorsi: questo è il frutto di un lavoro importante avviato che deve necessariamente proseguire”.

Il preliminare di programma è consultabile on line all’indirizzo www.arpa.emr.it/piacenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.