Quantcast

Basket, la Bakery serve il tris. Torino ko

La partita è stata un monologo dei biancorossi che dopo il primo canestro dei torinesi, sono sempre stati in vantaggio dando la sensazione di poter gestire la partita senza grandi problemi

Più informazioni su

Bakery Piacenza-Cus Torino 76-58 (16-12, 33-24, 56-42)

Bakery: Zampolli 7, Gasparin 10, Bonaiuti 17, Garofalo 2, Gambolati 17; Rombaldoni 9, Ponzi,
Italiano 8, Mazzocchi, Speronello 6. All.: Coppeta

La Bakery Piacenza agguanta anche il suo terzo successo consecutivo, superando per  76-58 il Cus Torino dimostrando di essere in crescita di condizione e di gioco. La partita è stata un monologo dei biancorossi che dopo il primo canestro dei torinesi, sono sempre stati in vantaggio dando la sensazione di poter gestire la partita senza grandi problemi. Come a Mortara la squadra di Coppeta dimostra di essere una squadra equilibrata con tutti gli effetti pronti ad andare a referto che ieri hanno tirato con il 59% da tre punti grazie ad un Bonaiuti super che ha concluso con un perfetto 5 da 5.

Coach Coppeta parte con Bonaiuti, Gambolati, Rombaldoni, Gasparin e Italiano. Rombaldoni e Gambolati fanno subito capire che Piacenza vuole fare sul serio e dopo 2 minuti di gioco i biancorossi conducono con un importante 9-4 e Cus Torino è costretto al primo timeout. I piemontesi sfruttano l’unico calo in fase offensiva dei padoni di casa e si riportano a -3 (9-6).  Gambolati trova il tiro pesante che vale il break del 14-8. Si chiude 16-12 un parziale in cui i due attacchi hanno subito la fase difensiva delle due squadra.

Il gioco riprende nella maniera migliore possibile per il team di Coppeta: Gasparin trova la tripla del 19-12.  Italiano sale in cattedra e porta i biancorossi ad un vantaggio importante: 29-16. Cus Torino però ritorna in partita con le iniziative di Ficetti 29-24. Il solito Gasparin riporta a 9 il bottino di vantaggio per la Bakery. Le formazioni vanno all’intervallo lungo sul punteggio di 33-24. Piacenza si affida ai tiri pesanti: arrivano 2 triple di Bonaiuti ed una di Rombaldoni. Il tabellone segna 45-33 a 6 minuti dalla fine del parziale. Zampolli trova l’ennesima conclusione pesante della serata (50-35).

I biancorossi entrano in bonus e Torino rimane concentrata dalla linea della carità 53-42. Il quarto si chiude sul 56-42. Il leit motiv di Piacenza è sempre lo stesso: Speronello e Bonaiuti si mettono in mostra dalla distanza 67-48. Gambolati porta il team di Coppeta al massimo vantaggio (71-50) con 4 minuti da giocare. Non c’è più partita e gli emiliani controllano fino al 76-58 finale.

Coppeta: “Siamo sempre più una squadra e ci divertiamo a giocare. Oggi nonostante le non perfette condizioni di Alessandro Garofalo (per lui solo 1 minuto e 2 punti) abbiamo dimostrato che possiamo giocare una buona pallacanestro. Non dobbiamo perdere ora l’intensità e questa voglia di migliorarci che ci hanno permesso di raggiungere 3 vittorie consecutive”

Prossimo appuntamento, la trasferta ad Cento sabato 21 ore 21.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.