Codice dipendenti comunali, Garetti (Sveglia): “Servono norme più stringenti”

"Il primo esempio - scrive - deve venire da chi amministra la Città. O meglio da chi dovrebbe amministrare la Città: questo provvedimento è l’ennesima occasione persa per “FARE” qualcosa di urgente per la città ed è ancora una volta la prova che è meglio stare alla larga dai problemi reali"

Intervento del consigliere comunale di “Sveglia Movimento Civico” Paolo Garetti sul “Codice di comportamento per i Dipendenti Comunali”

Volevo condividere alcune brevi considerazioni sul Codice di comportamento licenziato dalla Giunta. Con riferimento ai dipendenti comunali si parla di regali, conflitti di interesse, rapporti privati, decoro, rapporti con la stampa ecc. Al di là del fatto che ritengo pleonastico “dovere” normare certi comportamenti che dovrebbero invece essere scontati e ben radicati nel comportamento di un dipendente pubblico (appunto “dipendente” del Pubblico, quindi della Comunità), mi domando come mai la maggioranza in Consiglio Comunale e l’amministrazione Comunale non abbiano proposto/previsto norme ancor più stringenti comportamentali, con maggior considerazione dell’etica/morale, per gli assessori in primis e a cascata per i consiglieri comunali in genere (quindi compreso il sottoscritto), visto che parliamo dei rappresentanti eletti dai cittadini e quindi al loro servizio.

Il primo esempio deve venire da chi amministra la Città. O meglio da chi dovrebbe amministrare la Città: questo provvedimento è l’ennesima occasione persa per “FARE” qualcosa di urgente per la città ed è ancora una volta la prova che è meglio stare alla larga dai problemi reali accontentandosi di affrontare questioni, magari legittime, ma di impatto nullo sulle effettive e attuali esigenze della città.

“L’ultima notizia sulla richiesta di proroga per l’acquisto dell’area espositiva per Expo 2015, con delibere in ritardo, fa riferimento in maniera neanche troppo velata, ancora una volta all’inconsistenza di questa amministrazione e della maggioranza che la supporta.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.