Quantcast

Consiglio diocesano, l’analisi del questionario del Papa alle parrocchie

In preparazione all’assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi. Alcuni sacerdoti hanno già consegnato i questionari compilati; chi non ha ancora provveduto è invitato a provvedere entro l’anno in corso

Riunione del Consiglio presbiterale diocesano questa mattina nella sala degli affreschi di Palazzo Vescovile di Piacenza. Fra gli argomenti al centro dell’incontro la terza  assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi, il quinto convegno ecclesiale nazionale e la Commissione Formazione del Clero. Ha presieduto i lavori il vescovo mons. Gianni Ambrosio; ha coordinato don Federico Tagliaferri, ha svolto le funzioni di segretario don Paolo Camminati.

Ha aperto i lavori il vicario generale mons. Giuseppe Illica che, tra l’altro, ha ricordato i dodici sacerdoti morti dall’ultima seduta del consiglio che si è tenuta il 2 maggio scorso. Un dato preoccupante che viene in parte bilanciato dalla recente ordinazione di sette diaconi: tre del collegio Alberoni e quattro permanenti.

Mons. Illica ha, pure, annunciato che nel prossimo mese di gennaio compirà un viaggio in Brasile per incontrarsi  con il Vescovo di Picos; in agosto- settembre,  sempre del prossimo anno, sono in programma incontri con le diocesi  del Congo: sono momenti in cui verrà affrontato il tema della collaborazione, anche nella nostra diocesi, con sacerdoti di altre comunità. Il sacerdote ha anche  ricordato le giornate destinate alla raccolta di fondi per la Caritas diocesana come domenica 15 dicembre. In occasione del Natale  saranno raccolti abiti e coperte per le popolazioni della Siria. Il Vicario generale ha pure dato informazione sulla visita pastorale di mons. Vescovo: si è conclusa in Val Nure e a Bedonia; prossimi appuntamenti a febbraio con le comunità di Vigolzone e di Pontedellolio. Mons. Illica si è pure soffermato sulle ricorrenze in programma per ricordare i cardinali Agostino Casaroli (già previsti  a Castel San Giovanni) ed Ersilio Tonini.

Don Mario Poggi ha ricordato che il 2014 è l’anno in cui ricorrono importanti ricorrenze centenarie della diocesi di Bobbio e della morte di san Colombano; sono in programma a Bobbio importanti appuntamenti: 1°gennaio concelebrazione eucaristica  presieduta dal Vescovo ed apertura del Millenario nella concattedrale di Bobbio; 26 aprile convegno dei referenti pastorali per l’anniversario della dedicazione della concattedrale; 3-4 maggio convegno giovani della diocesi “Cercatori di bellezza”; 11-12 luglio convegno storico-pastorale; 11 luglio concerto nella concattedrale; 12 agosto relazione “La Beata Vergine Maria Madre di Dio nel mistero di Cristo e della Chiesa”; 13 agosto concerto nella concattedrale; 18 ottobre convegno su “Antonio Gianelli: grande vescovo per una piccola diocesi. Visite pastorali. Sinodi, Missioni al Popolo”; 19 ottobre, celebrazione eucaristica nella solennità di Sant’Antonio Gianelli; 23 novembre solennità di San Colombano, apertura del XIV centenario della morte del Santo (615-2015).

Il consiglio ha poi analizzato il questionario in preparazione all’assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi: alcuni sacerdoti hanno già consegnato i questionari compilati; chi non ha ancora provveduto è invitato a provvedere entro l’anno in corso. I questionari già presentati sono già stati sottoposti ad una prima analisi da parte dell’Ufficio per la pastorale familiare. Al Consiglio ha riferito la signora Letizia Cignata, esponente appunto dell’Ufficio. La signora Letizia ha così formulato alcuni osservazioni che dovranno essere in seguito approfondite come è stato chiesto anche dal dibattito seguito al suo intervento: i documenti della Chiesa sul matrimonio sono poco conosciuti in quanto la loro presentazione è spesso limitata ai corsi per i fidanzati; torna in primo piano il problema delle famiglie in difficoltà tra cui quelle dei conviventi e dei separati; da incentivare l’attenzione alle giovani coppie: l’accompagnamento, che spesso viene impostato all’inizio, deve continuare anche in seguito; nell’attività dell’Ufficio famiglia deve continuare l’attenzione che viene data in genere alla formazione in quanto,  per affrontare oggi i problemi dei coniugi, non è sempre sufficiente la buona volontà.

Ampio ed articolato il dibattito sull’iniziativa del questionario: non sono mancati coloro che hanno formulato riserve sulla sua impostazione (per alcuni è difficile), ma in genere è stato sottolineato che costituisce un’importante occasione in cui il Magistero ha interpellato la base ed ha coinvolto direttamente i laici. Da parte sua il Vescovo ha ringraziato tutti coloro che hanno collaborato ed in particolare gli operatori dell’Ufficio per la pastorale del matrimonio.

E’ stato ancora lo stesso mons. Vescovo che ha poi parlato della preparazione al quinto Convegno ecclesiale nazionale che si terrà il 9-13 novembre del prossimo anno a Firenze. Mons. Ambrosio ha ricordato come la Chiesa  italiana, dopo il Concilio, abbia tenuto con cadenza decennale incontri per riflettere insieme sui problemi posti dall’evoluzione dei tempi. Il Vescovo ha sottolineato l’importanza di questi appuntamenti che tendono a coinvolgere le Chiese locali: per questo anche la nostra diocesi è invitata a organizzare incontri, nei prossimi mesi, per dare il proprio contributo al prossimo convegno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.