Decommissioning Caorso, riqualificati 20 lavoratori piacentini foto

Nella sede di Tutor, ente di formazione dei Comuni di Piacenza e Fiorenzuola, si è tenuta la presentazione del corso di formazione dedicato alle opportunità offerte dal decommissioning della centrale di Caorso e la gestione dei rifiuti radioattivi

Più informazioni su

Nella sede di Tutor, ente di formazione dei Comuni di Piacenza e Fiorenzuola, si è tenuta la presentazione del corso di formazione dedicato alle opportunità offerte dal decommissioning della centrale di Caorso e la gestione dei rifiuti radioattivi.

La novità e’ stata presentata dal presidente di Tutor, Nicoletta Barbieri, e dai vertici di Sogin. Gli iscritti sono 20, alcuni sono cassaintegrati, provengono da Edison, Azimut e anche dal settore edilizio. Il corso non si è ancora concluso, a breve partiranno gli stage, grazie alla disponibilità accordata da Sogin, società che si sta occupando della dismissione della centrale di Caorso.

Luca Cittadini, responsabile della divisione corporate di Sogin, insieme al sindaco di Sarmato, Anna Tanzi Cuminetti, e Stefano Giudici di Edison, hanno spiegato come e’ partita l’idea del corso, nata in aprile sulla scorta della crisi che ha coinvolto la centrale Edison di Sarmato.

Si è’ quindi arrivati a un primo accordo, nel giugno scorso, per la riqualificazione di 10 lavoratori in cassa integrazione di Edison, presso la scuola italiana di Radioprotezione, Sicurezza e Ambiente di Sogin, grazie anche alla mediazione dei sindacati. E’ il primo esempio di riqualificazione che hanno interessato aziende elettriche in crisi. Questo corso, ricorda Cittadini, ha consentito di valorizzare alcune eccellenze del territorio, come la collaborazione attivata con Tutor.

In fase di erogazione dei fondi per questa attività di formazione, la Provincia ha chiesto che venisse esteso anche ad altri lavoratori in città. Tutti i lavoratori ex Edison hanno ricevuto proposte di lavoro da Sogin, e adesso è’ iniziata una selezione anche per il personale non Edison che ha seguito il corso.

Anna Tanzi Cuminetti ringrazia tutti i protagonisti, per l’importante risultato raggiunto. Dieci lavoratori possono sembrare pochi, in realtà per quanto riguarda una comunità piccola come il Comune di Sarmato hanno rappresentato un grande risultato. ’Ho avuto possibilità di parlare con loro, e chiedere come fosse andata questa esperienza. Ecco, si sono detti entusiasti – dice il sindaco di Sarmato – ed è importante che progetti come questi vengano portato avanti con la soddisfazione di tutti’.

Giudici, responsabile relazioni industriali di Edison ’si conclude positivamente questa esperienza, che ha visto tutti i protagonisti svolgere un ruolo attivo e positivo. E’ un’esperienza molto ’territoriale’, che mi piacerebbe poter esportare anche in altre realtà, ma sarà difficile’.

Alla conferenza è intervenuta anche la parlamentare piacentina Paola De Micheli, che è stata ringraziata per il lavoro di coordinamento svolto per il progetto di formazione e ricollocazione dei lavoratori. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.