Giovani Confagri, Matteo Bersani è l’ “Anghino” dell’anno foto

L’annuncio è stato dato in occasione della festa che si è tenuta venerdì 20 dicembre al Comoedia di San Nicolò a Trebbia. Socio Anga da almeno 15 anni, Matteo Bersani, che di anni ne ha 34, è perito agrario

Più informazioni su

ANGA: E’ MATTEO BERSANI L’ANGHINO DELL’ANNO

Segalini: Bersani è in Anga da sempre e con massimo impegno Anga, l’Associazione dei giovani di Confagricoltura, ha incoronato il proprio beniamino conferendo il premio “Anghino dell’anno” 2013 a Matteo Bersani. L’annuncio è stato dato in occasione della festa che si è tenuta venerdì 20 dicembre al Comoedia di San Nicolò a Trebbia. Socio Anga da almeno 15 anni, Matteo Bersani, che di anni ne ha 34, è perito agrario e conduce insieme al fratello ed il padre due aziende ad indirizzo zootecnico: l’ Azienda Agricola Chioso a Gragnanino con un allevamento di vacche la latte che complessivamente annovera 955 capi e l’Azienda Agricola Pievetta, in località Pievetta di Castel San Giovanni, destinata a vitelloni da carne.

All’alimentazione del bestiame concorrono i cereali ed i foraggi prodotti dalle due aziende che contano un’estensione complessiva di 320 ettari. Non si è potuto gustare pienamente la festa a lui dedicata, Matteo, che è anche un giovane papà di una bimba piccina e di una in arrivo ed è stato trattenuto sino all’ultimo a casa da impegni famigliari. In Anga, di cui è membro insieme al fratello, ricopre il prestigioso ruolo di tesoriere ed è stato anche vicepresidente per ben due mandati. “Ringrazio Matteo per la collaborazione che in questi anni ha sempre assicurato ad Anga – ha detto Luca Segalini, presidente dell’Associazione, mentre gli conferiva la targa – e gli chiedo di continuare così.

Questo premio, del resto, non è solo per l’impegno dimostrato nel 2013, ma vuole anche essere un gesto di riconoscenza, da parte mia e di tutta l’associazione, per il lavoro svolto in tanti anni”. “Vi ringrazio – ha detto Bersani –, questo riconoscimento lo voglio condividere con tutti gli amici di Anga, perché Anga è più di un’associazione: è un gruppo di giovani imprenditori che crede nell’agricoltura, nell’innovazione e che sta investendo il proprio oggi ed il proprio domani nel fare impresa. Un grazie anche a mio padre, che mi ha trasmesso la passione per questo mestiere e mi ha permesso di poterlo esercitare accogliendomi in azienda insieme a mio fratello con il quale condivido la determinazione necessaria per poter svolgere le fatiche di ogni giorno. Per questo grazie anche a lui. Non ultimo grazie a mia moglie ed a mia madre, perché non è facile essere sempre a fianco degli agricoltori, con i ritmi ed i tempi che la terra e l’allevamento impongono”.

Dopo la premiazione, la festa è continuata con danze e musica. Gli oltre cento intervenuti, non hanno però dimenticato di sostenere la raccolta fondi che Anga propone. “Quest’anno – ha ricordato Segalini – i nostri sforzi sono finalizzati all’acquisto di un defibrillatore che Anga vuole mettere a disposizione all’interno del Palazzo dell’Agricoltura di Via Colombo, a Piacenza. L’obiettivo è ormai vicino ed invitiamo tutti a contribuire”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.