Quantcast

Indovina dove sono: Giardini “Zappa e Vinci”

Nel dicembre 2013, per combattere la dilagante dipendenza da gioco d’azzardo, la crisi economica che colpisce i pensionati, e l’obesità, Vito Ener, maestro di Panca inclinata e professore di turtle abdominals,  propone di incentivare l’esercizio fisico nei soggetti ludopatici o semplicemente attratti dal brivido dell’azzardo e i cui effetti siano tangibilmente utili agli affamati.

I Giardini Zappa e Vinci
 
Via Mirra, sn. 
Orari: aperto tutti i giorni dell’anno senza esclusioni, 06.00-18.00 
Giardini a disposizione della cittadinanza, permettono di scavare in area delimitata ove sono presenti oggetti di vario valore che entrano in possesso di chi li trova. Su prenotazione si può scavare e rivoltare il terreno delimitato di volta in volta e di superficie variabile a seconda della tariffa pagata.
Non è ammesso l’utilizzo di mezzi meccanici, ma esclusivamente di attrezzi manuali (vanghe, zappe, badili e picconi). 
Le tariffe variano dalla natura del terreno e dalla stagione in cui si opera. Mensilmente viene indetta, senza preavviso, la giornata jackpot, nella quale gli oggetti di valore solitamente interrati vengono sostituiti con sacchetti contenenti monete o assegni circolari. Non è possibile allo stesso soggetto accedere ai giardini più di due volte al mese e per più di 4 h consecutive salvo esplicita delega di soggetto terzo. Prezzi: dai 10 ai 25 €/h, con sconto del 25% in caso di pioggia o neve. Prezzo raddoppiato in caso di giornata jackpot. 
Info: Tel. 0523.1361210 – Email: prenotazione@zappaevinci.org Per avere maggiori informazioni clicca qui 
 
Nell’estate del 1946, in pieno dopoguerra, per mitigare la scarsità di cibo, l’amministrazione comunale decise di mettere a disposizione gli appezzamenti di via Mirra affinché la popolazione potesse avere un piccolo orto ove coltivare e quindi consumare frutta e verdura di stagione. Passata la crisi, i lotti andarono piano piano abbandonati e lasciati all’incuria. 
Nel dicembre 2013, per combattere la dilagante dipendenza da gioco d’azzardo, la crisi economica che colpisce i pensionati, e l’obesità, Vito Ener, maestro di Panca inclinata e professore di turtle abdominals,  propone di incentivare l’esercizio fisico nei soggetti ludopatici o semplicemente attratti dal brivido dell’azzardo e i cui effetti siano tangibilmente utili agli affamati. In questo caso, l’attività fisica della zappatura comporta la possibilità di vincere un premio monetizzabile e contestualmente dissoda e predispone alla semina appezzamenti di terreno che vengono concessi, in base a una classifica meritoria, a soggetti richiedenti. Gli assegnatari dei lotti dissodati si impegnano a coltivarli e a dividerne i frutti con le persone bisognose che ne fanno richiesta. 
In primavera e in autunno sono organizzati anche corsi di gruppo di countrygym tenuti dalla campionessa mondiale di specialità Poom D’Aterr.

Paolo Garetti 

Paolo Garetti è nato a Piacenza e mai spostatosi dalla Primogenita, deve spesso consultare le guide toponomastiche per capire dove si trovi. Marito di Claudia e padre di Giulia, è cintura nera, quarto dan di tuttologia ma anche di gaffes. Tenace discepolo della “dieta di lunedì prossimo”, grazie ai suoi trascorsi sportivi pratica ogni tipo di attività fisica pur peccando di grossolana incostanza.  I suoi scritti scaturiscono dalla inconscia e incontrollabile volontà di trovare il lato “sereno” di ogni situazione, e, mosso dalla ferrea convinzione che tutto merita interesse e nulla è noioso,  vive lo studio dell’incomprensibile algoritmo del quotidiano come una sfida troppo affascinante per essere rifiutata anche se troppo spesso impossibile da vincere.
 
 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.