La vita del Grande Fiume in mostra al Museo di Storia Naturale FOTO foto

Tra le immagini d’epoca dell’Archivio Croce – con fotografie di Gianni Croce, dei Fratelli Manzotti e di Giulio Milani – spiccherà la grande installazione lignea di Romano Bertuzzi, che ha intitolato questa sua scultura “La garzaia”

Taglio del nastro giovedì pomeriggio nella sede del Museo Civico di Storia Naturale in via Scalabrini 107, per la mostra “La garzaia racconta, vita e tradizioni del Po a Piacenza”, promossa dal Consorzio di Bonifica cittadino e curata dal critico e storico dell’arte Marco Senaldi con il coordinatore scientifico del Museo, Carlo Francou.

Tra le immagini d’epoca dell’Archivio Croce – con fotografie di Gianni Croce, dei Fratelli Manzotti e di Giulio Milani – spiccherà la grande installazione lignea di Romano Bertuzzi, che ha intitolato questa sua scultura “La garzaia”: alta oltre sei metri, la struttura lignea trae ispirazione dagli alberi in cui si annidano, lungo le rive del Po, diverse specie di uccelli, la cui “coabitazione” viene tradotta dall’autore nel linguaggio dell’arte contemporanea.

La mostra, il cui allestimento è stato curato dallo Studio&Tre, resterà allestita sino all’8 febbraio prossimo e sarà visitabile negli orari di apertura del Museo: martedì, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.30; giovedì, sabato e domenica, oltre al mattino, anche dalle 15 alle 18.


Per ulteriori informazioni, si può contattare il numero 0523.334980 nonché, per esigenze didattiche, lo 0523-337745: la mostra ha infatti un valore formativo di testimonianza del passato, incentrandosi sul rapporto tra acqua, uomo e natura che è al centro dell’attività del Consorzio di Bonifica di Piacenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.