Quantcast

Le recensioni di TonyFace: L’odore della plastica bruciata 

Antonio "TonyFace" Bacciocchi recensisce per noi l'esordio letterario di Giovanni Battista Menzani - L’odore della plastica bruciata LiberAria Edizioni

Antonio “TonyFace” Bacciocchi recensisce per noi l’esordio letterario di Giovanni Battista Menzani – L’odore della plastica bruciata LiberAria Edizioni
 
Una lunga serie di racconti dall’evidente taglio Carveriano ma ambientati in un’Italia che non si vede (o non si vuol vedere) ma che abbiamo quotidianamente, drammaticamente, a fianco. Il panorama è desolante, le storie amare e rancide, tremendamente realistiche (anche quando si spazia nella fantasia che finisce per essere pericolosamente vicina al reale).
Una drammatica Spoon River che scorre nascosta dai capannoni che infestano ogni kilometro della via Emilia, in decadenti caseggiati soffocati dal cemento e dagli svincoli autostradali.
Occasionalmente emerge un respiro di ironia, nella forza degli sconfitti si intravede un refolo di forza reattiva e di ottimismo ma i racconti tagliano le gambe e spezzano la schiena. Scritto molto bene, in modo efficace ed essenziale. 

Antonio “TonyFace” Bacciocchi

blog www.tonyface.blogspot.it

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.