Quantcast

Lega Nord, i militanti piacentini scelgono Matteo Salvini 76% foto

Il 76% dei militanti piacentini del Carroccio, che oggi hanno partecipato alle primarie della Lega Nord, hanno votato Matteo Salvini. "E’ il segno inequivocabile - ha spiegato Maloberti commentando a caldo i dati - che gli elettori della Lega Nord hanno voglia di novità e di cambiamento"

Più informazioni su

Il 76% dei militanti piacentini del Carroccio, che oggi hanno partecipato alle primarie della Lega Nord, hanno votato Matteo Salvini. “E’ il segno inequivocabile – ha spiegato il consigliere provinciale della Lega Nord Giampaolo Maloberti commentando a caldo i dati – che gli elettori della Lega Nord hanno voglia di novità e di cambiamento”.

194 i militanti che, avendo almeno 1 anno di militanza al 15 dicembre, oggi potevano partecipare, in tutte le sedi provinciali dalle 9 di mattina e alle 17, alla consultazione interna che ha visto fronteggiarsi Matteo Salvini e Umberto Bossi. Ha votato l’80% degli aventi diritto, cioè 149 militanti: il 76% ha scelto Salvini, il 22% Bossi. Il 2% delle schede è nullo.

I risultati verranno elaborati e poi aggiunti a quelli provenienti da tutto il territorio padano. Chi avrà ottenuto piú voti verrà portato al Congresso Federale che si terrà il 15 dicembre al Lingotto e verrà votato per primo dai delegati federali: il candidato dovrà ottenere il 50% piú 1 dei voti dei presenti; se non otterrà tali voti verrà presentato il 2* arrivato alle primarie e verrà fatta questa procedura.

Voteranno i delegati usciti dal congresso della Lega Nord Emilia del giugno 2012. I piacentini saranno 15 (Solari Piergiorgio, Lanzani Paola, Ghilardelli Manuel, Passioni Corradi, Morisi Claudio, Mancioppi Paolo, Canavesi Marco, Cremona Franco, Portanti Massimo, Faccini Claudio, Pozzi Filippo e Zanetti Medardo)”. A loro si aggiungeranno Pisani, Stefano Cavalli e Maurizio Parma per la carica che rivestono.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.