Quantcast

Marco Ray Mazzoli band in concerto al Tuxedo

La band di Marco “Ray” Mazzoli torna in veste rinnovata con arrangiamenti carichi di energia (e in stile rigorosamente blues) di pezzi noti al grande pubblico, alternati a nuove composizioni originali di Mazzoli,  che propongono un percorso nell’anima del blues in tutte le sue sfumature, stile e colori

Più informazioni su

Marco “Ray” Mazzoli Blues Band in concerto al Tuxedo (Piacenza) Mercoledì 11 dicembre dalle 22
 
“Big” Paul Groppi, Marco “Ray” Mazzoli, Emilio Zilioli
 
La band di Marco “Ray” Mazzoli torna in veste rinnovata con arrangiamenti carichi di energia (e in stile rigorosamente blues) di pezzi noti al grande pubblico, alternati a nuove composizioni originali di Mazzoli,  che propongono un percorso nell’anima del blues in tutte le sue sfumature, stile e colori: dallo swing ironico di “Betty’s Blues”, all’energico virtuosismo pianistico di “Link”, alle armonie impressionistiche di “My Ballad”.

L’uso ritmico delle note basse del pianoforte di Mazzoli si intreccia con la pirotecnica e raffinata ritmica di Emilio Zilioli alla batteria e il solido e sanguigno basso di Paolo “Big” Paul Groppi, un musicista di buona esperienza nel rock, nel blues e in molti altri generi e che ha all’attivo una significativa militanza nella band dei “Roots Swing Project” e numerose collaborazioni con vari musicisti.  Marco “Ray” Mazzoli è un professore universitario di Economia all’Università di Genova e un musicista e compositore blues.

Ha all’attivo due CD (“Happy to Play the Blues”, 2009 MAP Records e “Live and Alive Blues”, 2010, sempre Map Records), che hanno visto la partecipazione di Mattia Cigalini in qualità di “special guest”.  Con una delle sue precedenti formazioni, il gruppo bolognese “Biasablues”, Mazzoli ha preso parte nel luglio 2003 alla trasmissione televisiva “Shownet”, su RaiNews24 e su RAI 3, oltre che a numerose rassegne e festival blues.  

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.