Quantcast

Primarie Pd, ecco la lista Civati: “Rinnovamento, non rottamazione”

"La partecipazione dal basso é la carta vincente della proposta di Civati - sottolinea il capolista Bosoni -: parla di un partito non chiuso in se stesso ma aperto alla gente e agli iscritti, presente sul territorio"

Più informazioni su

Presentazione per la lista che sostiene la mozione Giuseppe Civati alle primarie del PD. “Civati – spiega Andrea Fossati – ha sempre detto “No alle larghe intese”, ha sempre affermato che, dopo la riforma elettorale, si dovrebbe subito ritornare al voto”. Tra gli altri punti, trattati da Fossati, la volontà di recuperare l’elettorato di sinistra (magari passato al Movimento 5 stelle), facendo fronte comune con Sel. “Tornare ad un Pd – ha spiegato – che dice quello che fa e fa ciò che dice”

Paolo Prandini: “Non si puó costruire un partito credibile se i 101 (i franchi tiratori che hanno bocciato la candidatura di Romano Prodi a Presidente della Repubblica ndr) rimangono nell’ombra. É una ferita che, per noi civatiani, é ancora aperta”. Dopo di lui Daniele Bosoni, capolista della lista Civati: “La partecipazione dal basso é la carta vincente della proposta di Civati: parla di un partito non chiuso in se stesso ma aperto alla gente e agli iscritti, presente sul territorio. Su questi punti si basa l’idea di rinnovamento che é differente da quella di rottamazione”.

“Io sono un’insegnante – ha aggiunto Paola Beltrani, assessore alle politiche giovanili del Comune di Piacenza – la mozione Civati parla di piú fondi all’istruzione: alle scuole e agli enti locali, infatti, non arrivano abbastanza fondi per farle funzionare al meglio. Prendendo spunto dalle scuole dell’Unione Europea si propone tempo pieno ovunque e  la stabilità dei team di insegnanti”. Beltrani ha parlato anche dell’impegno di Civati nei confronti dei giovani, delle politiche del lavoro, di salario minimo garantito e di riduzione delle tasse sui redditi da lavoro. Ancora, di legalità: “la mozione Civati – ha detto – propone la “white list” per gli appalti pubblici”.  “Mi auguro – ha concluso – che tanti cittadini vadano a votare domenica e mi auguro che votino Civati”.

“Siamo consapevoli – conclude Rita Piva – che domenica non vincerà il migliore, vincerà il piú forte. Mi preoccupa il metodo, il salviamo il salvabile. Questo Paese ha bisogno di cambiare gli ordini del giorno, le priorità. Bisogna fare la politica degli ultimi, per questo sto con Civati”.


LISTA CIVATI
:
Daniele Bosoni (capolista)
Paola Beltrani,
Paolo Prandini,
Rita Piva
Andrea Fossati

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.