Quantcast

Radiocoop Piacenza corsara a Parma (77-79)

La Radiocoop Piacenza si aggiudica il match di alta classifica contro un’agguerrita Ducale capace di tener testa agli ospiti per almeno tre quarti di gioco.

Più informazioni su

DUCALE MAGIK PARMA – RADIOCOOP PIACENZA 77-79 (20-16; 44-38; 55-53)
Arbitri: Chitolina A. e Simonazzi A.

Ducale Magik Parma: Solime’ 16, Pagliari 6, Frazzi 22, Gozzi 2, Bertolini 2, Guidi 15, Ponticelli 8, Ludergnani 3, Ferrari 3, Sfulcini. All. Padovani R.

Piacenza Basket Club: Bosini 14, Antozzi 28, Scarionati 8, Centenari 10, Pirolo 9, Pene 6, Zanangeli 2, Stecconi 2, Petkovski, Zucchi. All. Mambretti A.

La Radiocoop Piacenza si aggiudica il match di alta classifica contro un’agguerrita Ducale capace di tener testa agli ospiti per almeno tre quarti di gioco.
Partono forte i piacentini con 2 triple consecutive di Pirolo ma dopo poco la partita si incanala subito nei binari del massimo equilibrio rotto solo nel finale di quarto con un piccolo allungo interno che dura fino al riaggancio del 16’ a quota 29 con un canestro di Centenari. I parmensi allungano ancora ma il bottino di 6 punti di vantaggio guadagnato prima dell’intervallo e il buon inizio di terza frazione non spaventano gli ospiti che rispondono colpo su colpo grazie ad uno scatenato Antozzi (28 punti finali con 4 su 5 da tre) fino al nuovo aggancio sul 53 pari del 29’. I ducali provano ancora ad allungare sul 62-57 del 33’ ma è Bosini con una tripla a ridare la carica ai suoi che con il contributo di Pene sotto canestro, guadagnano intensità difensiva e precisione in attacco. La Radiocoop allunga fino al 68-73 con un precisissimo Antozzi dalla lunetta sprecando anche a 2’ dalla fine il possesso del +7. Un minuto di follia piacentina con 4 palle perse costa un mini-break di 7-0 per la Ducale, che con l’unica tripla tentata dell’intera partita a bersaglio di Solime’, iniziano l’ultimo minuto di gioco in vantaggio sul 75-73. Antozzi e Scarionati risvegliano l’attacco piacentino che ha in mano l’ultimo possesso della partita sul 77 pari e 16″ da giocare. Decide Bosini sulla sirena, bravo ad incunearsi sotto canestro per conquistare un rimbalzo d’attacco che trasforma in 2 punti con una carambola in sottomano.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.