Quantcast

Ricorso Dimensione Sociale contro il Comune, respinta la richiesta di sospensiva

Ieri, martedì 17 dicembre, il Tar di Parma ha respinto la richiesta presentata dalla cooperativa Dimensione Sociale affinchè venisse sospeso, in via sommaria, il provvedimento con cui l’Amministrazione comunale ha revocato alla ditta l’accreditamento per il Pensionato Vittorio Emanuele, co-gestito insieme alla Asp “Città di Piacenza”. 

Più informazioni su

Ieri, martedì 17 dicembre, il Tar di Parma ha respinto la richiesta presentata dalla cooperativa Dimensione Sociale affinchè venisse sospeso, in via sommaria, il provvedimento con cui l’Amministrazione comunale ha revocato alla ditta l’accreditamento per il Pensionato Vittorio Emanuele, co-gestito insieme alla Asp “Città di Piacenza”. 
 
La pronuncia del Tribunale amministrativo regionale, accogliendo le argomentazioni esposte dall’Avvocatura comunale, ha ratificato la validità della decisione assunta da Palazzo Mercanti, con particolare riferimento alle condizioni di instabilità economica e finanziaria della cooperativa, che appaiono sufficientemente accertate allo stato degli atti e tali da non poter garantire la necessaria continuità assistenziale agli 
anziani ospiti della struttura e alle loro famiglie, utenti del servizio socio-sanitario.
 
Il Tar ha ritenuto inoltre che l’interesse pubblico legato allo svolgimento della procedura per la selezione del nuovo soggetto gestore fosse prevalente rispetto alla 
sospensione stessa. E’ già stata fissata per il 16 gennaio prossimo l’udienza per la discussione dell’istanza cautelare in Camera di consiglio, a contraddittorio pieno e di fronte al Collegio.

Mazzoli (Asp): “Dal Tar pronunciamento importante”

Il presidente dell’Asp “Città di Piacenza” Leonardo Mazzoli apprende con “soddisfazione” il pronunciamento del Tar di Parma, che ha respinto l’istanza di misura cautelare presentata dalla cooperativa Dimensione Sociale finalizzata a sospendere immediatamente gli effetti della revoca, da parte del Comune di Piacenza, dell’accreditamento per i servizi di assistenza agli ospiti del pensionato “Vittorio Emanuele”.

“Nel decreto del presidente del Tribunale Amministrativo – sottolinea Mazzoli – con il quale si respinge l’istanza di Dimensione Sociale, viene riconosciuta come prioritaria la garanzia della continuità assistenziale e dei servizi erogati agli anziani e alle loro famiglie. E’ la linea che la dirigenza dell’Asp ha sempre portato avanti in questi mesi, per questo consideriamo significativo questo primo pronunciamento del Tribunale e le motivazioni addotte, ora attendiamo fiduciosi l’ulteriore sentenza collegiale prevista per gennaio”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.