Quantcast

Rimpasto, Cacciatore: “A che titolo parla Reggi? Tocca al sindaco valutare”

Il giorno dopo le primarie del Partito Democratico, che anche a Piacenza hanno segnato il successo di Matteo Renzi, nel partito fanno discutere le dichiarazioni rilasciate a caldo dal renziano Roberto Reggi,

Più informazioni su

“Non ho ben capito a che titolo parla Roberto Reggi, toccherà al sindaco valutare se compiere verifiche o rimpasti di giunta”. Il giorno dopo le primarie del Partito Democratico, che anche a Piacenza hanno segnato il successo di Matteo Renzi, nel partito fanno discutere le dichiarazioni rilasciate a caldo dal renziano Roberto Reggi, pronto a sollecitare “un cambio di passo” per l’amministrazione comunale di Paolo Dosi. A intervenire è il vicesindaco Francesco Cacciatore, schierato con Cuperlo e chiamato in causa, insieme agli altri assessori non di fede renziana, dalle parole dell’ex primo cittadino.

“L’amministrazione locale deve fare di più, qui si tratta di attuare un programma – aveva detto Reggi – che era ambizioso e rispetto al quale si può fare molto di più. La giunta Dosi oggi e’ ancora più salda se lavora bene, e non così. Deve raddoppiare la velocità. Chi fa l’assessore deve essere consapevole di avere un privilegio enorme, una grande responsabilità e se non c’è la fa deve farsi da parte”.

La replica di Cacciatore è chiara: “Non ho capito in che veste è intervenuto Reggi, credo che il primo riferimento sia il sindaco. Tocca a lui valutare se fare verifiche o rimpasti o altri approfondimenti. Immagino che Reggi parli anche al sindaco rispetto alla sua idea sul da farsi. Ora si sente un vento nuovo che soffia – chiude non senza ironia – vedremo che dice il sindaco, ci saranno chiacchiere serene e tranquille da fare sul tema”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.