Quantcast

Traffico di anabolizzanti dalla Romania, tre nuovi arresti

Nuovi sviluppi per l’inchiesta sul commercio di sostanze anabolizzanti che nelle scorse settimane ha portato all’arresto di un giovane poliziotto in servizio alla scuola allievi agenti di Piacenza. Tre le nuove misure cautelari emesse, nei confronti dello stesso agente, della compagna e di un giovane macedone

Più informazioni su

Nuovi sviluppi per l’inchiesta sul commercio di sostanze anabolizzanti che nelle scorse settimane ha portato all’arresto di un giovane poliziotto in servizio alla scuola allievi agenti di Piacenza. Tre le nuove misure cautelari emesse, nei confronti dello stesso agente, della compagna e di un giovane macedone.

L’indagine, condotta dalla squadra di mobile di Piacenza con il coordinamento della Procura, aveva portato alla luce un canale di rifornimento di prodotti anabolizzanti, fra i quali alcuni utilizzati in ambito veterinario e quindi potenzialmente molto pericolosi per la salute, proveniente dalla Romania.

Secondo quanto accertato il giovane agente, fermato mentre si stava incontrando con un “corriere” nei pressi della stazione ferroviaria di Piacenza, avrebbe fatto da tramite, ricevendo le sostanze dall’estero per poi cederle ad altre persone che avrebbero provveduto a commercializzarle al dettaglio. Un arresto che non ha fermato l’attività investigativa: proprio proseguendo gli accertamenti, tramite i quali è stato possibile ricostruire numerosi “viaggi” dei prodotti dalla Romania all’Italia dove poi venivano smerciati, si è arrivati al coinvolgimento nell’inchiesta della compagna dell’agente, che lo avrebbe aiutato nel procurarsi gli anabolizzanti, e dello straniero, che si sarebbe invece avvalso della collaborazione della coppia per far giungere nel nostro paese le confezioni poi cedute agli acquirenti.

Il ragazzo si trova in carcere; domiciliari invece per il poliziotto, sospeso dal servizio, e la compagna.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.